Immobili
Veicoli

BERNALa campagna, lo slogan: «L'energia è scarsa. Non sprechiamola»

31.08.22 - 15:01
Il Consiglio federale spiega come risparmiare gas, oli combustibili, elettricità e altri vettori energetici.
keystone
Fonte ats
La campagna, lo slogan: «L'energia è scarsa. Non sprechiamola»
Il Consiglio federale spiega come risparmiare gas, oli combustibili, elettricità e altri vettori energetici.
L'intento è quello di stimolare a una riduzione volontaria dei consumi.

BERNA - In vista della possibile penuria di energia il prossimo inverno, il Consiglio federale punta, con una campagna ad hoc, a una riduzione volontaria dei consumi.

La campagna, sotto lo slogan «L'energia è scarsa. Non sprechiamola», proseguirà fino ad aprile. I consigli, rivolti alla popolazione e al mondo economico, illustrano come si possa risparmiare in modo molto semplice gas, oli combustibili, elettricità e altri vettori energetici, a casa o al posto di lavoro: abbassando la temperatura dei locali, riducendo il consumo di acqua calda, spegnendo gli apparecchi elettrici o gli impianti d'illuminazione non utilizzati, oppure cucinando e utilizzando il forno domestico in modo parsimonioso.

Risvegliare riflessi perduti - Gran parte delle raccomandazioni dovrebbero già essere note ai consumatori, anche se spesso nel quotidiano vanno dimenticate. L'obiettivo della campagna è dunque attirare nuovamente l'attenzione su di esse, in modo tale che gran parte dei consumatori le seguano e contribuiscano a prevenire una situazione di penuria in Svizzera, hanno affermato in conferenza stampa a Berna la "ministra" dell'energia Simonetta Sommaruga e il "ministro" dell'economia Guy Parmelin, stando alla documentazione diffusa prima dell'inizio dell'incontro con i media.

«Per adesso non sono previste strozzature energetiche, ma da quando la Russia ha interrotto l'approvvigionamento di gas, la situazione è stata incerta», ha sottolineato Sommaruga. «Le riserva idroelettriche sono destinate a coprire eventuali carenze durante l'inverno. Il Consiglio federale ha inoltre previsto un pacchetto di salvataggio per le grandi società elettriche», ha aggiunto.

«Ogni kilowattora risparmiato permetterà di evitare divieti e rincari», ha incalzato Roberto Schmidt, presidente della Conferenza dei direttori cantonali dell'energia (CDEn).

Monika Rühl, presidente di Economiesuisse, mette in guardia dal rischio di eventuali carenze di energia. «La Svizzera sarebbe colpita ancora più duramente che durante la pandemia». Secondo Rühl, sarebbe a rischio la pace sociale. «Possiamo fare molto con piccoli sforzi volontari», conclude.

Le raccomandazioni saranno pubblicate sulla pagina web zero-spreco.ch e figureranno su manifesti, inserzioni e sulle reti sociali della Confederazione. Sarà anche istituita una hotline: 0800 005 005. In aggiunta, le organizzazioni economiche, della società civile e del settore pubblico diffonderanno le raccomandazioni sui propri canali.

Enti pubblici e privati operano assieme - All'elaborazione della campagna hanno collaborato Cantoni, Comuni, e oltre 40 tra associazioni energetiche ed economiche nonché organizzazioni della società civile. Tutti questi partner saranno coinvolti anche nell'ulteriore sviluppo dell'iniziativa che, col tempo, sarà completata con nuove tematiche. Qualora si verifichi una situazione di penuria, i consigli di risparmio potranno essere sostituiti da appelli al risparmio conformemente alla Legge federale sull'approvvigionamento economico del Paese.

Alleanza risparmio energetico - Nel quadro dell'iniziativa di risparmio energetico invernale, la Confederazione e diverse organizzazioni e associazioni economiche hanno fondato l'"Alleanza risparmio energetico". Numerosi attori provenienti dal mondo economico, dalla società civile e dal settore pubblico si riconoscono pertanto in questi sforzi profusi a livello nazionale per risparmiare energia e rafforzare la sicurezza di approvvigionamento.

Possono aderire all'Alleanza tutte le organizzazioni, le cerchie interessate di economia, società civile e settore pubblico. L'evento costitutivo dell'Alleanza si svolgerà ufficialmente il 26 ottobre.

COMMENTI
 
fracassi 3 mesi fa su tio
semplice pago le tasse in svizzera i miei interessi sono in svizzera se anche ci sarà una mancanza di servizi beh vuol dire che la federazione non è piu in grado di garantire il corretto funzionamento del paese creando un danno al tessuto sociale e lavorativo, pertanto non essendoci garanzia non c'è neanche governo che rappresenti la sicurezza dei propri concittadini e come tale dovrà risponderne a livello civile e penale, chi sbaglia PAGA !!! scelte errate su tutti i fronti fanno si che la nostra garanzia di tutela da parte del governo sia miseramente fallita. CASSIS sarai il primo IMPUTATO (FALLITO)
Sarà 3 mesi fa su tio
"Un pacchetto di salvataggio per le grandi società elettriche?" Queste per accaparrarsi grossi consumatori hanno fatto dei contratti a prezzi stracciati, tanto che dopo l'aumento del costo dell'energia vendevano sottocosto e già da tempo i piccoli consumatori, che non sono liberi di scegliere il fornitore, pagano per compensare le perdite delle società elettriche su questi contratti... Ora magari riescono ancora a farsi sistemare i conti con denaro pubblico.
RV50 3 mesi fa su tio
ma vogliamo renderci conto che é sempre il popolo a dovere pagare per le incapacità di certi consiglieri federali ..... e ci sono ancora delle associazioni che vorrebbero la Svizzera più vicina all'UE ma questa gente a subito un forte trauma da covit o sono andicappati politicamente!!! ma vediamo le conseguenze di un UE alla deriva ho il salame al posto di mangiarselo se lo mettono sugli occhi....non hanno una benché minima idea di come superare questo sfacelo se non dare sempre la colpa ai "ricatti" di Putin....la grande UE dove ogni stato se ne frega dell'altro .... siamo messi male e una parte dei nostri consiglieri federali continua a seguire la politica UE io sarò egoista pensatela come volete ma continuo con la regola che ho fino adesso....
Viperus 3 mesi fa su tio
Cominciate a spegnere illuminazioni notturne inutili.
Io 3 mesi fa su tio
Sommaruga e Parmelin cominciate voi a risparmiare sul riscaldamento sia a Palazzo Federale che a casa vostra! ci avete messi voi in questa situazione adottando tutte le restrizioni per la Russia per copiare quella fallita UE e in primis Cassis il venduto...nella 💩 ci avete messi voi e ancora oggi non capite che i danni li subiamo noi per le vostre scelte scellerate a Putin non gliene frega nulla! quindi cominciate voi e da subito poi vedremo manica d'incopetenti venduti!!!
Ahimè 3 mesi fa su tio
Politici corrotti che continuano a dirci come dobbiamo comportarci! Cassis che di svizzero non ha proprio niente! Certo che risparmio il consumo di energia visto che la farenno pagare il triplo...la nostro energia idroelettrica non quello estera, ma vi rendete conto che siamo in mano a gente che di noi non gliene frega niente??? Restrizioni restrizioni restrizioni e avanti fino alla prossima plandemia. Ad esempio il prezzo del carburante, il barile è sceso sotto i 100 dollari ma il prezzo non viene abbassato. Chissa perché??? Apriamo gli occhi! E la Signora Sommaruga dovrebbe spiegare alla gente le strane scie lasciate in cielo a detta di lei per contrastare l'aumento di temperatura. Ma per piase...
Afrodita 3 mesi fa su tio
Il resparmio è molto importante gia di prima bisognava farlo . Lo spreco alla fine è un danno per noi stessi per la natura per le risorse Doviamo cominciare di casa di noi stessi 😉
Equalizer 3 mesi fa su tio
Quello che nessuno dice è che anche se spegni e non usi elettricità la rete va mantenuta "piena" quindi le turbine devono continuare a girare, non è che se oggi 100'000 persone consumano 10 Kw in meno domani avanza 1 GWh in più da usare, questo discorso con l'idroelettrico non funziona, occhio a non farsi prendere per i fondelli.
emibr 3 mesi fa su tio
Quello che dici si applica alle centrali nucleari che non possono cambiare la produzione in tempi brevi o medi, le turbine di quelle idroelettriche possono essere fermate in tempi abbastanza brevi e quindi risparmiare acqua nei bacini di accumulazione, ciò che avviene già , la produzione è in equilibrio con il consumo istantaneo dosando le turbine idroelettriche attive.
Um999 3 mesi fa su tio
Ok, io a casa abbasso due gradi, mi lavo di meno, mangio cibo tiepido etc. etc. Ma una domanda: ma per le macchine elettriche non ci sono restrizioni? Grazie in anticipo per un vostro aiuto alla domanda.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
Il sito della confederazione dice che l'approvvigionamento è garantito, quindi no problem, sciallo che non sta succedendo nulla.
indian 3 mesi fa su tio
Io la mia auto elettrica la carico unicamente con l’energia del mio impianto fotovoltaico! E vendo, a un prezzo ridicolo, l’eccedenza della mia produzione all’AIL! Quali restrizioni dovrei avere?!? Forse il manco di energia è da imputate a chi l’energia la spreca veramente! Tipo i centri commerciali e i negozi, con insegne e interni illuminati a giorno per tutta la notte!
F/A-19 3 mesi fa su tio
Vedi un po’ come la gente è stupida e pecorona, hanno iniziato con la conversione alle auto elettriche ed ora l’elettricità scarseggia ed il prezzo è esploso. Anche tutte queste termopompa che consumano molta elettricità sono un’assurdo, una marea di pannelli sul tetto che producono elettricità di giorno quando la termopompa ha bisogno di elettricità di notte, mah....., con quello che costano più queste tecnologie. Io investirei nel nucleare che metterebbe apposto tutto in pochissimo tempo, una vagonata immensa di energia a bassissimo impatto ambientale, no perché le auto elettriche hanno batterie che inquinano e quelle al litio sfruttano le cave dov’è ci lavorano bambini, non chiudiamo gli occhi per favore, non facciamo i soliti ipocriti egoisti.
RV50 3 mesi fa su tio
indian sono contento per té che sei auto sufficiente in fatto di energia... ma non tutti possono permettersi di fare investimenti del genere... io la casa la comperata 35 anni fa e con mia sorpresa gia allora chi l'aveva progettata aveva installato un riscaldamento termopompa aria-acqua ora per me sarebbe difficile investire nelle nuove tecnologie per vari motivi essendo in pensione le entrate sono sempre uguali e le uscite aumentano anno per anno e sono gia contento di potere vivere in casa mia
Talos63 3 mesi fa su tio
Perché Tio mette ministra e ministro tra virgolette? Cosa intende sottolineare?
marco17 3 mesi fa su tio
Probabilmente soltanto il fatto che il termine "ministro" non esiste in Svizzera per designare una funzione o carica politica. Lo stesso vale per "senatore".
NOTIZIE PIÙ LETTE