Immobili
Veicoli

SVIZZERANo a un “9-Euro-Ticket” contro il caro benzina

07.06.22 - 21:04
Il modello tedesco non piace al Governo federale, che risponde picche a una richiesta del socialista Matthias Aebischer
20min/Marvin Ancian
Fonte ATS
No a un “9-Euro-Ticket” contro il caro benzina
Il modello tedesco non piace al Governo federale, che risponde picche a una richiesta del socialista Matthias Aebischer

BERNA - L'introduzione di una carta giornaliera fortemente scontata - sul modello del 9-Euro-Ticket introdotto in Germania nei mesi di giugno, luglio e agosto contro il caro benzina - sarebbe controproducente in Svizzera. Lo afferma il Consiglio federale nell'ambito della tradizionale Ora delle domande.

Rispondendo per iscritto a un quesito di Matthias Aebischer (PS/BE), l'esecutivo ricorda che nel nostro paese i trasporti pubblici sono già ben frequentati. Con un biglietto fortemente scontato ci sarebbe un concreto rischio di sovraffollamento, con conseguente insoddisfazione della clientela. «Ciò danneggerebbe l'immagine del trasporto pubblico in Svizzera» sostiene l'Esecutivo federale.

C'è poi il rischio che a causa del sovraffollamento i clienti esistenti, come i pendolari, passino all'auto, almeno durante i mesi con la campagna promozionale. «Si può inoltre ipotizzare - prosegue il Governo - che molti nuovi viaggiatori non continueranno a utilizzare il trasporto pubblico se dopo tre mesi dovranno pagare le tariffe normali».

Insomma, considerando anche che le perdite di entrate per il settore dovranno essere coperte dalla Confederazione, il rapporto costi-benefici non giustifica l'introduzione di un tale biglietto in Svizzera. Meglio puntare sulle campagne mirate, conclude il Governo.

NOTIZIE PIÙ LETTE