Immobili
Veicoli

SVIZZERAGuasti Swisscom, il CEO respinge le critiche

07.05.22 - 14:05
«La nostra stabilità è migliorata», così Urs Schaeppi, amministratore delegato del gigante delle telecomunicazioni.
20Minuten Agency
Fonte Ats
Guasti Swisscom, il CEO respinge le critiche
«La nostra stabilità è migliorata», così Urs Schaeppi, amministratore delegato del gigante delle telecomunicazioni.
Dopo l'ultima panne registrata martedì, Schaeppi ha tenuto a sottolineare che «qualcosa, di tanto in tanto, può succedere».

BERNA - Il CEO di Swisscom Urs Schaeppi scende in campo per difendere l'azienda che dirige da nove anni, criticata di recente per una serie di guasti. «La nostra stabilità è migliorata», ha assicurato oggi ai microfoni della Radio SRF, parlando di percezione distorta in relazione al soprannome - "Pannen-Schaeppi" - affibbiatogli nella Svizzera tedesca.

Nel complesso, la disponibilità delle reti è aumentata, ha rilevato, aggiungendo però che è cresciuta anche la dipendenza da loro. Ecco perché i guasti si notano, anche se durano poco, ha aggiunto.

In particolare ha suscitato critiche il fatto che martedì sera - proprio durante la fase finale di una semifinale di Champions League - i servizi di Swisscom fossero fuori uso per lavori di manutenzione, mentre lo scorso anno diversi guasti hanno colpito anche i numeri di telefono della polizia e dei servizi di ambulanza.

I sistemi sono diventati estremamente complessi e sono in costante evoluzione, ha fatto notare Schaeppi, aggiungendo che non c'è infrastruttura che cambi più velocemente di quella di Swisscom. «Facciamo 600 interventi sulle nostre reti ogni giorno», ha precisato. Nonostante tutta la professionalità qualcosa può accadere di tanto in tanto, ha rilevato.

Schaeppi si è detto preoccupato in merito allo sviluppo a singhiozzo della rete 5G, ricordando che il traffico di dati aumenta di circa il 30 per cento all'anno, e la capacità della rete è stata ampliata del cinque per cento l'anno scorso. Malgrado ciò il CEO resta fiducioso.

Schaeppi è entrato in Swisscom nel 1998 come responsabile commerciale nel settore della telefonia mobile. Dopo nove anni alla testa del gruppo, a fine maggio lascerà l'incarico, ma continuerà a portare avanti diversi progetti per Swisscom fino alla fine dell'anno. Alla radio non ha voluto precisare quali.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA