Immobili
Veicoli

SVIZZERAPoche gocce che ti stendono: in Svizzera la droga dello stupro è ancora un problema

11.02.22 - 14:49
A Losanna la lotta al fenomeno passa da un coperchio di gomma. Una soluzione che potrebbe prendere piede
24heures/Patrick Martin
SVIZZERA
11.02.22 - 14:49
Poche gocce che ti stendono: in Svizzera la droga dello stupro è ancora un problema
A Losanna la lotta al fenomeno passa da un coperchio di gomma. Una soluzione che potrebbe prendere piede

ZURIGO - Una giovane donna trascorre una serata di festa in discoteca. E all'improvviso crolla a terra. Il giorno dopo, al suo risveglio, non riesce a ricordare più nulla della serata precedente. È un episodio di cui riferisce 20 Minuten e che verosimilmente è da ricondurre alla cosiddetta droga dello stupro.

Una sostanza insapore e incolore - chiamata anche ecstasy liquida - che di nascosto viene messa dentro il drink della vittima. Ne bastano poche gocce per stordirla, così come avvenuto lo scorso autunno a diverse persone che si trovavano in una discoteca di Friburgo per una festa di Halloween. I sintomi sono vertigini, nausea, sonnolenza e svenimenti improvvisi, combinati con un vuoto di memoria. Occasionalmente si può verificare anche la morte.

In Svizzera la droga dello stupro rappresenta quindi ancora un problema. Lo conferma Alex Bücheli, portavoce della Commissione zurighese dei bar e dei club, secondo cui da anni si verificano casi sospetti. La polizia cantonale parla invece di poche denunce per reati sessuali in cui si prende in considerazione l'uso di tale sostanza. Ma statistiche esatte non esistono.

Quattromila coperchi di gomma - Fatto sta che a Losanna sono stati presi provvedimenti per evitare che si verifichino ulteriori episodi del genere. Come di recente riferito da 24 heures, un'azienda francese ha creato un'apposita protezione in gomma da applicare sui bicchieri, in modo da rendere difficile o impossibile versarvi dentro qualcosa. E la protezione dispone di un foro per la cannuccia.

La Città di Losanna ha sponsorizzato l'acquisto di quattromila coperchi di gomma da utilizzare in bar e discoteche. In primis quale misura di protezione, ma anche per sensibilizzare gli avventori sulla questione.

«Bisogna andare a fondo della questione» - Per la consigliera nazionale socialista Tamara Funiciello è un peccato che si debba ricorrere a un tale espediente. E ritiene che in realtà si debba andare a fondo della problematica, per risolverla all'origine. Ma «finché non si agisce così, bisogna adottare tali misure».

Secondo Jonas, titolare di un bar di Basilea, i coperchi di gomma possono essere sicuramente utili. Pur non trattandosi di un accessorio adatto a delle bevande raffinate. Ma raccomanda di non lasciare mai incustodito il proprio drink. Una raccomandazione, questa, che giunge anche dalla polizia cantonale zurighese e da Alex Bücheli.

Quest'ultimo ritiene inoltre che il coperchio in gomma crei una falsa sicurezza. In quanto utilizzandolo, non va escluso che i malintenzionati inventino un nuovo metodo per prendere di mira le proprie vittime. E il suo consiglio è infine di contattare il personale del locale in caso di malessere e di non allontanarsi da soli.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA