Immobili
Veicoli

BERNAVenti tempestosi su gran parte della Svizzera

06.02.22 - 19:42
Misurati 154 km/h sulla cima del Säntis, 139 km/h sul Pilatus.
20 minuten
Fonte ats
Venti tempestosi su gran parte della Svizzera
Misurati 154 km/h sulla cima del Säntis, 139 km/h sul Pilatus.
I meteorologi si aspettano che il vento da ovest aumenterà ancora questa notte.

BERNA - Forti raffiche di vento hanno iniziato a soffiare in tutta la Svizzera oggi in serata. Alle 17.30, il servizio meteorologico ha misurato 154 km/h sulla cima del Säntis. In pianura, il vento soffiava a 87 km/h a Niedergösgen (SO).

Sul Pilatus, le raffiche hanno raggiunto i 139 km/h, ha indicato oggi Meteonews su Twitter. Valori superiori a 100 km/h sono stati registrati anche sull'Uetliberg, Napf, Steinerberg, Moléson e Hörnli.

Traghetto interrotto a Romanshorn (TG) - A Steckborn (TG), sulle rive del lago di Costanza, le raffiche hanno raggiunto gli 87 km/h come a Niedergösgen (SO). Il traghetto che collega Romanshorn (TG) alla città tedesca di Friedrichshafen è stato interrotto in fine pomeriggio a causa della tempesta. La stessa sorte è toccata al trenino dell'Uetliberg, che porta sull'omonima collina che sovrasta la città di Zurigo.

I meteorologi si aspettano che il vento da ovest aumenterà ancora questa notte. Nel corso della notte, il vento di alta quota si orienterà verso nord-ovest. Il fronte freddo dovrebbe giungere anche a sud delle Alpi, provocando un favonio con venti fino a 100km/h in pianura e nelle valli alpine.

In Ticino non sono tuttavia previste forti precipitazioni, come è il caso nel resto della Svizzera dove sopra gli 800 metri si prevedono localmente nevicate fino a 50 cm.

"Roxana" più forte delle ultime tempeste - Secondo Meteonews, "Roxana" è un po' più forte delle tempeste che l'hanno preceduta quest'inverno. Non è però paragonabile alle tempeste invernali estreme come "Vivian" (1990), "Lothar" (1999) o "Kyrill" (2007). Tuttavia potrebbe causare la caduta di alberi, la rottura di rami o soffiare via tegole e attrezzature per la costruzione.

Con la forza del vento, appariranno anche cumuli di neve. L'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha innalzato il livello di allarme valanghe a 4 su 5. Questo significa che c'è un alto pericolo di valanghe in alcune parti del Vallese, nella regione di Andermatt e in alcune parti dei Grigioni. Nel resto delle Alpi e nel Giura, il pericolo è marcato (livello 3).

Domani i venti saranno più moderati in pianura. Tranne al sud, dove soffierà un favonio da forte a tempestoso, con raffiche locali fino a 100 km/h.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA