Seerow
SVIZZERA
30.07.2021 - 11:440
Aggiornamento : 14:24

Azienda svizzera introduce la settimana lavorativa di 4 giorni

Una ditta di Soletta opta per la settimana corta di lavoro. I dipendenti percepiranno lo stesso stipendio di prima

SOLETTA - Se ne parla spesso. Lo desiderano in tanti. Ma nessuno osa proporlo. Stiamo parlando della settimana lavorativa di quattro giorni. Un modello che è già realtà in alcune aziende dei paesi nordici. In Svizzera a rompere il tabù è stata in questi giorni una ditta del canton Soletta, la Seerow azienda attiva nello sviluppo di software, che con un comunicato stampa ha annunciato che i propri dipendenti lavoreranno solo quattro giorni a settimana, e manterranno lo stesso stipendio di prima. Si tratta di un esperimento di sei mesi, che partirà ad ottobre. 

L'homeworking ci ha cambiato - L'obbligo di lavorare da casa ha incoraggiato l'azienda ad adottare un nuovo modello di lavoro, come ha spiegato l'amministratore delegato, Fabian Schneider, al portale 20 Minuten: «Durante il lockdown, è stato dimostrato che il rendimento professionale non dipende necessariamente dal luogo di lavoro o dalle ore di impiego». Da qui l'idea di proporre una settimana di appena quattro giorni lavorativi che permetterà ai dieci dipendenti della ditta di rilassarsi un po' di più. «Quando si ha a che fare con lavori creativi e impegnativi, è importante che i dipendenti abbiano un po' più di equilibrio", ha spiegato Schneider.

L'importanza della comunicazione - Come detto si tratta di un progetto pilota, dove non mancano delle incognite. Una tra tutte la comunicazione tra i dipendenti, dato che potranno continuare a lavorare in homeoffice. «Lavoreranno in giorni diversi, quindi avranno anche libero in giorni diversi, la comunicazione tra loro sarà un aspetto fondamentale da prendere in considerazione e rappresenta per noi una sfida» ha ribadito Schneider.

L'azienda sta anche riducendo l'orario di lavoro da 42 a 35 ore, e questo per far sì che la settimana ridotta non porti a giornate lavorative più lunghe. Per evitare che ciò accada, l'azienda intende assumere nuovo personale. L'obiettivo è anche quello di incoraggiare altre aziende a seguire l'esempio. «Sarebbe bello - ha concluso Schneider - se anche altre ditte svizzere attuassero lo stesso modello, anche solo per poter mettere a confronto le nostre esperienze».

Non per tutti è possibile - A smorzare gli entusiasmi ci pensa Michel Ganouchi, esperto di risorse umane. «È sicuramente un progetto interessante che renderà le aziende più attrattive per i dipendenti, dato che la pandemia ha contribuito a ridisegnare il valore del lavoro dando molta più importanza all'home office e agli orari flessibili, ma il modello della settimana corta non puo' essere applicato in tutte le realtà professionali, come ad esempio negli ospedali o nel settore vendite. Le condizioni di lavoro sono diverse da quelle di un'azienda che sviluppa software. In alcuni settori, una settimana di quattro giorni potrebbe essere resa possibile solo con l'assunzione di ulteriore personale».

 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 19:36:46 | 91.208.130.85