SVIZZERAL'applicazione per il certificato Covid-19 è realtà

07.06.21 - 12:15
Da oggi è disponibile gratuitamente sull'App Store di Apple, mentre su Google Play dovrebbe essere aggiunta a breve.
Tio.ch / 20 minuti
L'applicazione per il certificato Covid-19 è realtà
Da oggi è disponibile gratuitamente sull'App Store di Apple, mentre su Google Play dovrebbe essere aggiunta a breve.
La fase di test del progetto è partita. Entro fine giugno il sistema di certificazione sarà introdotto in tutta la Svizzera.

BERNA - La tanto attesa applicazione per portare sempre con sé il certificato Covid-19 è finalmente realtà. Da questa mattina, infatti, è disponibile gratuitamente sull'App Store di Apple con il nome "Covid certificate", mentre su Google Play Store dovrebbe essere aggiunta a breve. 

Questo documento in formato elettronico (naturalmente disponibile anche in formato cartaceo) potrà essere rilasciato a tutte le persone vaccinate, guarite o testate negativamente. «Il certificato - aveva spiegato lo scorso venerdì il direttore dell’Ufficio federale dell'informatica e della telecomunicazione (UFIT) Dirk Lindemann durante la conferenza di presentazione - sarà valido per 180 giorni per le persone vaccinate o guarite, mentre per chi si sottopone a un test varrà 72 ore». I 180 giorni sono naturalmente prorogabili.

Privacy garantita - La sicurezza dei dati e la privacy sono poi sempre garantite grazie a una seconda app pensata dal Consiglio federale, ovvero la "Covid Certificate Check". «La persona che effettua la verifica - aveva spiegato Lindemann - potrà visualizzare soltanto il nome, il cognome, la data di nascita e l'indicazione della validità del certificato Covid. Per questo bisognerà comunque portare con sé un documento identificativo valido».

«Uso gratuito e volontario» - Il Consigliere federale Ueli Maurer, durante la stessa conferenza stampa, aveva poi precisato che l'utilizzo del certificato è «gratuito e volontario» e al momento questo documento «non viene ancora utilizzato da nessuna parte». Solo verso metà mese verrà deciso dove verrà impiegato. «Non serve quindi essere impazienti per ottenerlo», aveva concluso il responsabile del Dipartimento federale delle finanze.

Lo smartphone come biglietto - Lo smartphone potrebbe quindi diventare la chiave per accedere a grandi eventi o per viaggiare all'estero. Ma al momento le circostanze in cui verrà richiesto obbligatoriamente non sono ancora chiare. Il sistema di certificazione è partito oggi con il progetto pilota e sarà introdotto gradualmente in tutta la Svizzera entro la fine di giugno.

COMMENTI
 
Blobloblo 1 anno fa su tio
Che gran cavolata!!!
Ro 1 anno fa su tio
Scaricato ma poi ..... il medico mi ha detto che non ne sa niente come pure in farmacia. Ci potete spiegare per cortesia, come fare ad avere il QR, grazie.
Blobloblo 1 anno fa su tio
Che gran cavolata!!!!
emib53 1 anno fa su tio
Si è già letto che sarà compatibile con il pass europeo. Però mi chiedo come mai sia pronta solo l'applicazione per Apple, perché con tutto il tempo che hanno avuto per preparare l'app non si è pensato a chi ha un cell Android (la maggiornaza)?
pillola rossa 1 anno fa su tio
"I 180 giorni sono naturalmente prorogabili" a condizione che ci facciate nuovamente bucare
Mameo 1 anno fa su tio
Be venga l'applicazione Covid Certificate, mi auguro però che le autorità federali si facciano presto avanti a Bruxelles per equiparare il nostro covid Certificate al Green Pass della Comunità Europea. Siamo tutti in area Schengen ma ora come ora, la libera circolazione non è così libera...
Mameo 1 anno fa su tio
Spero che questo pass venga al più presto considerato valido all'interno della comunità europea. In EU si sono fatti l'app Green Pass (e la Svizzera è esclusa) noi ci facciamo l'app Covid Certificate. Visto che la Svizzera si trova in area Schengen spero che le autorità federali si diano da fare presto per permettere la libera circolazione degli elvetici in Europa.
Jhonny 1 anno fa su tio
Come faccio ad avere il codice qr? Honil certificato ma senza qr
Robi650 1 anno fa su tio
Mi sono fatto la stessa domanda, a chi dobbiamo chiederlo ???
Robi650 1 anno fa su tio
Sul certificato che rilasciano non c’è
NOTIZIE PIÙ LETTE