20min/Taddeo Cerletti
SVIZZERA
02.06.2021 - 06:000
Aggiornamento : 10:23

Ancora incerto il destino della Legge sul CO2

L'oggetto guadagna di nuovo un po' di consensi, che arrivano ora al 53%. Ecco i risultati del nostro sondaggio

Per le iniziative agricole si delinea un chiaro “no”. Mentre passeranno la Legge Covid-19 e le misure antiterrorismo

BERNA - Mancano poco meno di due settimane alle prossime votazioni federali. E non è ancora chiaro se la Legge sul CO2 ce la farà. Pur riguadagnando un po' di terreno, l'esito resta comunque incerto: ora i favorevoli sono al 53% e i contrari al 46%. L'1% è ancora indeciso.

Questo è quanto si evince dal più recente sondaggio di 20 minuti e Tamedia, al quale dal 27 al 28 maggio 2021 hanno preso parte oltre 17'000 persone provenienti da tutta la Svizzera.

La maggior parte dei sostenitori ritiene che la legge in questione abbia un effetto guida, premiando i comportamenti rispettosi dell'ambiente e costringendo a pagare chi produce più emissioni inquinanti. I contrari, che restano stabili al 46%, sono invece convinti che per risolvere il problema climatico si debba puntare sull'innovazione, non su tasse e divieti.

Due “no” per le iniziative agricole - Perdono invece ancora consensi le due iniziative agricole. Il sostegno per quella sull'Acqua potabile pulita scende dal 48% del precedente rilevamento al 41%. I contrari sono ora a quota 57%. Per la seconda, che chiede l'introduzione del divieto di pesticidi sintetici, i favorevoli sono passati al 42% (prima erano al 49%). Anche per questo oggetto il 57% intende votare “no”.

Il 69% accetterà la Legge Covid-19 - Dalle urne scaturirà invece un chiaro “sì” per la Legge Covid-19. Secondo l'ultimo sondaggio, il consenso è salito al 69% (+2% rispetto al precedente 67%). Soltanto tra gli elettori UDC prevalgono i contrari. Si contano inoltre molti favorevoli tra chi risiede in città e tra gli over 65.

Un “sì” anche per la Legge antiterrorismo - Anche per la Legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo si delinea un “sì”. E questo nonostante i contrari (che si schierano in particolare nelle fila dei Verdi e dei socialisti) nelle ultime settimane abbiano guadagnato un po' di terreno: sono passati dal 27 al 34%. I favorevoli sono invece al 63%.

Il sondaggio

Sono 17'193 le persone da tutta la Svizzera che dal 27 al 28 maggio hanno preso parte al terzo sondaggio di 20 minuti e Tamedia sulle votazioni federali del 13 giugno 2021. Queste rilevazioni vengono condotte in collaborazione con LeeWas, che pondera i dati in base a variabili demografiche, geografiche e politiche. Il margine d'errore si attesta all'1,2%. Più informazioni su tamedia.ch/umfragen

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 04:41:15 | 91.208.130.89