Immobili
Veicoli
Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
23.04.2021 - 15:400

«Test a tappeto e vaccinazioni per viaggiare»

Lo chiedono i rappresentanti del settore aeronautico per ripartire, evitando le regole della quarantena

BERNA - Introdurre test a tappeto invece di regole sulle quarantene e concedere maggiore libertà di viaggio alle persone già vaccinate. È quanto richiesto dai rappresentanti del settore aeronautico delle "Piattaforma per l'Aviazione Svizzera" alla consigliera federale Simonetta Sommaruga nell'incontro (virtuale) tenutosi oggi.

Da inizio pandemia il numero dei passeggeri è fortemente diminuito e ciò ha comportato perdite di ricavi per le compagnie aeree, gli aeroporti e le imprese dell'indotto. La consigliera federale ha sottolineato «l'enorme importanza del settore aeronautico». Il Consiglio federale e gli Uffici competenti «mettono in campo tutte le loro forze al fine di gestire la crisi e di sostenere l'economia e le imprese interessate».

I partecipanti hanno pure discusso sul contributo dell’aviazione alla protezione del clima.

Su invito della consigliera federale Sommaruga, all'incontro in forma virtuale hanno partecipato rappresentanti degli aeroporti nazionali e dei cantoni di ubicazione di Zurigo, Ginevra, Basilea Città e Basilea Campagna, delle compagnie aeree Swiss e EasyJet Svizzera, del servizio di controllo della navigazione aerea Skyguide e dell'associazione mantello delle imprese del settore Aerosuisse. All'incontro erano presenti anche rappresentanti degli Uffici federali dell'aviazione civile, dell'ambiente e della sanità pubblica. In futuro l'incontro si svolgerà annualmente.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 8 mesi fa su tio
Quest'estate nessuno andrà da nessuna parte. Se si continua così passeremo l'estate come nel 2020 .Ma quali certificati? Cosa si certifica? Che durata riconosciuta hanno questi vaccini? Ma ci rendiamo conto che se uno parte con uno di questi certificati rischia di rimanere bloccato per qualche aeroporto, in quanto conosciamo come funziona la burocrazia. E se poi arriva qualche cambiamento repentino come vediamo oggi,, addio pep : permanenza in terra straniera, fintanto che arriva il nostro buon Cassis a tirarci fuori.
Veveve 9 mesi fa su tio
Vorrà dire che quest’estate si riempiranno gli aerei con ultra ottantenni vaccinati e arzilli ospiti di case per anziani che andranno allegramente a svernare all’estero mentre noi poveri cittadini dopo aver rinunciato per più di 1 anno a tutto per proteggere i sopra citati saremo costretti a rimanere a casa in quanto o non saremo ancora vaccinati o avremo comunque i nostri bambini che non potendoli vaccinare ci costringeranno a rimanere a casa! Ottimo direi!
F/A-19 9 mesi fa su tio
@Veveve Hanno tolto dal pericolo di morte immediata in ragione dell’1% i nostri vecchietti che comunque a breve avranno la certezza di morte al 100%.
Lore61 9 mesi fa su tio
@Veveve Infatti, hanno tolto le libertà al 90% della popolazione per meno del 10% di problematici!! Quando proteggere e controllare quest'ultimi sarebbe più facile..
Ro 9 mesi fa su tio
@F/A-19 Vedo che ha un grande rispetto verso coloro, i CARI NONNI, che le hanno permesso la sua esistenza, grazie ai loro figli. Complimenti.
Tato50 9 mesi fa su tio
@F/A-19 Cominciano a portarli in alto per farli ambientare ;-)) Poi qualcuno li frega e campa sino a 110 anni ;-))
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-19 03:52:44 | 91.208.130.86