Keystone - foto d'archivio
SVIZZERa
12.02.2021 - 14:400
Aggiornamento : 17:19

Le "nuove varianti" galoppano, le vaccinazioni un po' meno

Sabato erano in totale 3'916 i nuovi casi ricollegabili al virus mutato. Oggi sono 5'549 e potrebbero essere pure di più

Le dosi di vaccino somministrate in Svizzera nella settimana dal 3 al 10 febbraio sono state 113'338. +6% rispetto ai sette giorni precedenti.

BERNA - In Svizzera finora sono state rilevate 5'549 infezioni dovute a forme mutate del coronavirus (238 in più di ieri), 2'100 circa delle quali attribuibili al ceppo"variante inglese" (nome scientifico B.1.1.7). Lo ha indicato oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) a Keystone-ATS.

Quelli causati dalla "variante sudafricana" (B.1.351) sono 90, e quelli dovuti al lignaggio B.1.1.248 8 ("variante brasiliana"), sono tre. Insomma, delle 5'549 mutazioni rispetto al virus "convenzionale", 3'345 non possono essere assegnate ad alcuno dei tre ceppi.

Ieri l'UFSP aveva segnalato 5'311 infezioni da virus mutati, l'altro ieri 4'785, martedì 4'411, lunedì 4'138, domenica 4'089 e sabato 3'916. Tutte queste cifre vanno considerate con cautela solo come informazioni descrittive, sottolinea l'UFSP. La diffusione dei lignaggi mutati è certamente sottovalutata nei cantoni in cui il sequenziamento genico per la loro identificazione non è stato usato o praticato solo su un campione ridotto di persone infette.

B.1.1.7, B.1.351 e B.1.1.248 presentano mutazioni che possono portare a una maggiore trasmissibilità e a un peggioramento della situazione epidemiologica. I virus - come gli esseri viventi - presentano costantemente mutazioni, ossia modifiche casuali nel loro materiale genetico. Alcune di esse conferiscono all'agente patogeno vantaggi - per esempio rendendone più facile la trasmissione - mentre altre sono innocue per l'uomo.

Vaccinazioni
Le dosi di vaccino somministrate in Svizzera nella settimana dal 3 al 10 febbraio sono state 113'338. È quanto emerge dai dati pubblicati oggi sul sito dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). In media, nella Confederazione vengono effettuate 16'191 vaccinazioni al giorno. Rispetto alla settimana precedente, il ritmo delle inoculazioni è aumentato del 6%.

In totale, indica l'UFSP aggiornando i dati fino a due giorni fa, sono state già somministrate 482'423 dosi di vaccino, per una media di 5,6 dosi ogni 100 abitanti. Per essere protetta al meglio contro il coronavirus, una persona è tenuta a ricevere due dosi.

Attualmente poco meno di 300'000 dosi (299'852) sono state consegnate ai cantoni, ma non ancora somministrate. Inoltre, 23'750 dosi sono immagazzinate dalla Confederazione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-25 03:11:35 | 91.208.130.86