keystone-sda.ch (Kelsey Brunner)
Anche la Svizzera segue con attenzione le notizie sul rallentamento delle consegne del vaccino Pfizer-BioNTech.
SVIZZERA
15.01.2021 - 22:000
Aggiornamento : 16.01.2021 - 08:45

Le forniture del vaccino di Pfizer rallentano: anche la Svizzera s'interroga

«Prendiamo sul serio la notizia» dichiarano dall'Ufficio federale della sanità pubblica

BERNA - Anche nella Confederazione ci si interroga sull'effetto del rallentamento delle consegne di vaccini anti-Covid deciso per il continente europeo dal colosso farmaceutico americano Pfizer.

«Prendiamo sul serio la notizia della penuria di consegne di Pfizer e stiamo ora chiarendo quali saranno le conseguenze per la Svizzera», ha indicato stasera l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) all'agenzia Keystone-ATS.

L'autorità aggiunge che si sapeva fin dall'inizio come la carenza di vaccini a livello mondiale avrebbe rappresentato una sfida. Per questo motivo Berna sta perseguendo una strategia diversificata: la Confederazione si affida a diversi produttori di vaccini e a varie tecnologie di vaccinazione, poiché lo sviluppo e la disponibilità del vaccino Covid-19 nascondono molte incertezze, sottolinea l'UFSP.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-24 18:23:14 | 91.208.130.87