Immobili
Veicoli
TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FRIBURGO
6 ore
Fattoria distrutta da un incendio
I pompieri hanno impiegato oltre due ore per domare le fiamme
SVIZZERA
7 ore
Party, vodka e caviale: perché al Wef di Davos si sentirà la mancanza dei miliardari russi
La rappresentativa, ufficialmente non grata, era solita portare nella città grigionese feste esclusive ed esosissime
FRIBURGO
8 ore
Ciclista deceduto sul ciglio della strada
Il 69enne era stato trovato privo di sensi, i tentativi di rianimarlo sono stati inutili
BASILEA CITTÀ
8 ore
Incidente in piscina, bimba in condizioni critiche
Sono stati due ragazzi a estrarre la piccola dall'acqua
VAUD
9 ore
Kitesurfer gravemente ferito dall'elica di una barca
L'incidente al largo di Montreux, un 21enne è stato trasportato in ospedale
SVIZZERA
12 ore
Vaiolo delle scimmie, c'è il primo caso in Svizzera
Stando all'UFSP è stato riscontrato nel canton Berna, l'allerta non è alta: «Monitoriamo la situazione»
ZURIGO
14 ore
Accoltellamento all'alba, due arresti
In manette un 18enne e un 19enne, uno dei colpiti è in gravi condizioni
BERNA
15 ore
Un altro bancomat fatto brillare nel Giura Bernese
Lo scoppio nel cuore della notte nei pressi di una Coop di Reconviller che oggi rimarrà chiusa
FRIBURGO
16 ore
Ubriaco e senza patente. E non era la prima volta
Il 20enne è stato fermato ieri pomeriggio a Romont. Ora sarà denunciato al Ministero pubblico
GRIGIONI
17 ore
Il flop della camminata del clima di oggi contro il WEF
Due anni fa erano 1'000 quest'anno una cinquantina scarsa, le motivazioni secondo chi l'ha organizzata
ARGOVIA
19 ore
Schianto fatale contro il portale della galleria
L'incidente è avvenuto la scorsa notte a Küttigen, nel canton Argovia
ZURIGO
1 gior
È salito sulla gru perché «pensava che qualcuno lo volesse uccidere»
La sorella: «Sapevo che a un certo punto la situazione sarebbe degenerata, da tempo chiedevamo un ricovero forzato»
FOTO
ZURIGO
1 gior
Manifestazione non autorizzata, chiusi i ponti della città
Secondo quanto indicato dalla polizia, il corteo si è formato in relazione al Wef di Davos. Una donna in ospedale
FOTO
GINEVRA
1 gior
Grande incendio vicino all’aeroporto di Ginevra
Il traffico aereo è rimasto perturbato con conseguenti ritardi e disagi per i passeggeri.
SVIZZERA
1 gior
Verso un "calmiere" per i premi
Il Ps chiede un tetto del 10% del reddito familiare. La Commissione sanità del Nazionale propone un controprogetto
SVIZZERA
1 gior
Violenza domestica: più tutela alle vittime
Il Parlamento ha approvato oggi due mozioni che prevedono l'allontanamento dall'abitazione degli autori della violenza.
ZURIGO
1 gior
Una ciclista si scontra con un tram
La donna è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche
VALLESE
1 gior
Abbattuto un lupo in Vallese, proteste degli ambientalisti
Le autorità vallesane comunicano di voler "regolare il sovrappopolamento dei lupi entro sei mesi".
GRIGIONI
1 gior
Perde il controllo e va a sbattere in galleria
Disavventura per un centauro italiano, che è stato trasportato in ospedale da un elicottero della Rega
VALLESE
1 gior
Escursionista morto in Vallese
Nella serata di ieri era stato dato per disperso. Si trattava di un novantunenne della regione
SVIZZERA
08.01.2021 - 08:120

C'è poco da dire: la crisi Covid-19 ha pesato sul mercato del lavoro

Nell'ultimo mese dell'anno il tasso si è attestato al 3,5% rispetto al 3,3% di novembre

A fine dicembre 2020, il numero di disoccupati (163’545) superava quello di un anno prima di 46’268 unità ovvero del 39,5%. Non si vedeva un numero simile da febbraio del 1997.

BERNA - Questa mattina la SECO ha pubblicato i dati più recenti relativi al mercato del lavoro svizzero nel 2020. E il dato rilevante sembra ovvio: l’evoluzione del mercato del lavoro nel 2020 è stata dominata dalla crisi Covid-19. L'indennità per lavoro ridotto (ILR), ha permesso di contenere gli effetti negativi della crisi sulle aziende e sui lavoratori, ma a partire da metà marzo il numero di disoccupati e di persone in cerca d’impiego registrate è aumentato notevolmente. Secondo le stime della SECO, nel 2020 il tasso di disoccupazione medio è ammontato al 3,1%

163'545 disoccupati, non si vedevano da 13 anni - Da giugno in poi, il numero di persone in cerca d’impiego è salito solo leggermente e in alcuni periodi si sono riscontrati leggeri cali tra i disoccupati. A fine dicembre 2020, il numero di disoccupati (163’545) superava quello di un anno prima di 46’268 unità ovvero del 39,5%. Rispetto ai dati di dicembre 2019, le 260'318 persone in cerca d’impiego sono aumentate di 67’363 unità (34,9%). Era da febbraio 1997 che non si registravano numeri tanto elevati (in quel mese le persone in cerca d’impiego furono ben 251’377).

Disoccupazione annua al 3,1% (un anno fa era 2,3%) - Nel 2020 la media annua del numero dei disoccupati ammonta a 145’720 persone superando così quella del 2019 (+38’788 ovvero +36,3%). Per l’anno di riferimento 2020, il tasso medio annuo di disoccupazione si attesta al 3,1%, valore che corrisponde a un aumento del 0,8% rispetto al 2019 (2,3%). Sempre nel 2020, in media le persone in cerca d’impiego sono state 230’017. Rispetto al 2019 si tratta di un aumento di 48’219 unità (+26,5%).

+1% sui giovani - Il tasso di disoccupazione dei giovani (persone di età compresa tra i 15 e i 24 anni) supera di 1,0 punti percentuali quello dell’anno precedente e raggiunge pertanto una media annua del 3,2%. Anche il tasso di disoccupazione dei lavoratori più anziani (dai 50 ai 64 anni) è salito fino a sfiorare una media annua del 2,9% (+0,7% rispetto al 2019).

Oltre un milione di persone a lavoro ridotto, è record - Il numero di lavoratori con indennità per lavoro ridotto (ILR), molto basso a febbraio (5’045), è balzato a 1,0 milioni a marzo raggiungendo il massimo storico di circa 1,3 milioni ad aprile. Nei mesi da maggio a settembre, le cifre sono poi scese nuovamente in modo significativo in seguito all’allentamento delle misure di politica sanitaria; finora, stando ai dati di ottobre, i lavoratori a cui è stata conteggiata l’ILR sono 219’388. Nei mesi invernali, questo dato è destinato a crescere di nuovo in maniera sensibile, soprattutto a causa della seconda ondata della pandemia e delle misure correlate. A novembre, i lavoratori che si sono preannunciati per riscuotere l’ILR erano 645’493.

Più soldi alla disoccupazione - A causa degli effetti del coronavirus, la Confederazione ha concesso all’assicurazione contro la disoccupazione un finanziamento supplementare straordinario pari all’indennità per lavoro ridotto versata per i periodi di conteggio dell’anno 2020. Pertanto, secondo le stime attuali, il fondo di compensazione dell’assicurazione contro la disoccupazione chiuderà l’esercizio 2020 con 19,02 miliardi di franchi di entrate (2019: 8,06 miliardi) e 18,83 miliardi di franchi di uscite (2019: 6,50 miliardi), con un’eccedenza pari a 0,19 miliardi di franchi (2019: eccedenza 1,56 miliardi). Le entrate principali sono costituite dai contributi degli assicurati e dei datori di lavoro (7,49 miliardi di franchi, 2019: 7,38 miliardi) e dal contributo federale COVID-19 (10,78 miliardi di franchi). Come di consueto, le uscite principali comprendono l’indennità di disoccupazione, che nel 2020 ammontava a 6,38 miliardi di franchi (2019: 4,83 miliardi). Quest’anno la voce di spesa di gran lunga più elevata è stata l’ILR (10,78 miliardi di franchi, 2019: 0,03 miliardi).

Qualora anche nel 2021 l’assicurazione contro la disoccupazione dovesse difendersi da un eventuale indebitamento dovuto al coronavirus, il Consiglio federale e il Parlamento avranno la possibilità di decidere ulteriori finanziamenti straordinari, che varieranno in base alla situazione finanziaria del momento.

Disoccupazione: dati del mese di dicembre 2020

I disoccupati registrati in dicembre 2020: Secondo i rilevamenti effettuati dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), alla fine di dicembre 2020 erano iscritti 163’545 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (URC), ossia 10’275 in più rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è salito dal 3,3% nel mese di novembre al 3,5% nel mese in rassegna. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è aumentato di 46’268 unità (+39,5%).

Disoccupazione giovanile nel mese di dicembre 2020: Il numero di giovani disoccupati (15-24 anni) è aumentato di 204 unità (+1,2%) arrivando al totale di 17’694, ciò che corrisponde a 5’304 persone in più (+42,8%) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Disoccupati di 50-64 anni in dicembre 2020: Il numero dei disoccupati di 50-64 anni è aumentato di 3’241 persone (+7,7%), attestandosi a 45’530. In confronto allo stesso mese dell’anno precedente ciò corrisponde a un aumento di 12’391 persone (+37,4%).

Persone in cerca d’impiego nel mese di dicembre 2020: Complessivamente le persone in cerca d’impiego registrate erano 260’318, 9’179 in più rispetto al mese precedente e 67’363 (+34,9%) in più rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Posti vacanti annunciati nel mese di dicembre 2020: Il 1° luglio 2018 è stato introdotto in tutta la Svizzera l’obbligo di annunciare i posti vacanti per i generi di professioni con un tasso di disoccupazione pari almeno all’8%; dal 1° gennaio 2020 questo valore soglia è stato ridotto al 5%. Il numero dei posti annunciati all’URC è diminuito in dicembre di 3’635 raggiungendo le 25’226 unità. Dei 25’226 posti, 13’246 sottostavano all’obbligo di annuncio.

Lavoro ridotto conteggiato nel mese di ottobre 2020: Nel mese di ottobre 2020 sono state colpite dal lavoro ridotto 219’388 persone, ovvero 15’197 in più (+7,4%) rispetto al mese precedente. Il numero delle aziende colpite è aumentato di 2’663 unità (+13,2%) portandosi a 22’853. Il numero delle ore di lavoro perse è aumentato di 940’177 unità (+7,9%), portandosi a 12’812’300 ore. Nel corrispondente periodo dell'anno precedente (ottobre 2019) erano state registrate 129’600 ore perse, ripartite su 1’772 persone in 113 aziende.

Persone che hanno esaurito il loro diritto all’indennità nel mese di ottobre 2020: Secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di ottobre 2020, 2’245 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell’assicurazione contro la disoccupazione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-22 06:03:28 | 91.208.130.86