Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FOTO
SVIZZERA
1 ora
Un supporto tutto nuovo per soccorrere la gente nel buio
I nuovi visori notturni permetteranno ai piloti di orientarsi meglio di notte durante le missioni di soccorso
SVIZZERA
2 ore
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Il Blick lo dà per certo
SVIZZERA
2 ore
Gas serra, Nestlé punta a «zero emissioni» entro il 2050
Obiettivo ambizioso per il gigante alimentare elvetico che mette tra le sue priorità la protezione del clima.
SVIZZERA
3 ore
«I bilaterali sono ancora attuali e hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
SVIZZERA
4 ore
Quanto vaccino che viene sprecato
Ogni singola ampolla contiene più dosi di quelle previste. Ma nel nostro paese ciò che avanza non viene utilizzato.
TURGOVIA
12 ore
Un luna park al tempo del coronavirus
L'evento in forma ridotta ha luogo a Romanshorn, nel Canton Turgovia. «Non si tratta di mancanza di responsabilità»
SVIZZERA
14 ore
Ombudsman SRG SSR sommerso dalle lamentele
Nel 2020 ne ha ricevute oltre mille. Una cifra record da ricondurre alle segnalazioni legate al tema Covid
BERNA 
16 ore
Numerosi Cantoni vaccinano dai 65 anni
Ci sono anche i più virtuosi, ma pure chi ha poche richieste e chi va a rilento.
SVIZZERA
16 ore
«Viaggio in treno e con l'auto elettrica»
La pandemia è ancora sotto la luce dei riflettori. Ma la crisi climatica non è finita, ricorda Simonetta Sommaruga
VALLESE
16 ore
Ubriaco, costringe il treno a fermarsi e sale
L'uomo lavora per il produttore di vaccini Moderna.
BERNA
17 ore
Nel 2020 è aumentato l'aiuto pubblico allo sviluppo
Solo lo scorso anno sono stati stanziati oltre 3 miliardi di franchi.
GLARONA
18 ore
Operaio si ferisce al collo con la troncatrice
È successo nella località glaronese di Mollis. L'uomo è stato portato all'Ospedale universitario di Zurigo
SVIZZERA
27.12.2020 - 08:370
Aggiornamento : 12:16

«Gravi lacune» nella farmacia dell'esercito

Secondo documenti della Revisione interna del DDPS non sarebbe adeguata per un approvvigionamento su larga scala.

La farmacia è attualmente incaricata di conservare e trasportare i vaccini contro il coronavirus. La consigliera federale Viola Amherd corre ai ripari.

BERNA - Un rapporto della Revisione interna del Dipartimento della Difesa (DDPS) ha messo in evidenza gravi carenze nella farmacia dell'esercito. L'organizzazione non è adeguata per un approvvigionamento su larga scala, scrive oggi la "SonntagsZeitung".

In primavera, la farmacia dell'esercito era stata incaricata di procurare mascherine protettive e altri prodotti medici destinati al sistema sanitario. La spesa è esplosa e il volume degli acquisti si è moltiplicato per 150, scrive il domenicale.

La farmacia però non era preparata per svolgere questo compito. «La pandemia di Covid-19 ha dimostrato che le strutture esistenti erano inadeguate per gli acquisti di grandi volumi», afferma il rapporto citato dal giornale. Prima della crisi, la farmacia si concentrava sulla costruzione e la gestione d'impianti di produzione farmaceutica e non effettuava quasi nessun acquisto di materiale medico. In questo settore quindi mancavano le competenze.

L'esercito è accusato di aver pagato prezzi esorbitanti per le mascherine e di aver scavalcato i fornitori. Per la Revisione interna è quindi chiaro che la farmacia non ha soddisfatto pienamente le aspettative nella prima metà del 2020.

Il rapporto parla anche di «disaccordi all'interno della direzione». A causa della ristrutturazione, il clima di lavoro fra il centinaio di dipendenti è pessimo. Inoltre la digitalizzazione sembra essere molto in ritardo, mancano strategie e strumenti di gestione chiari e molti compiti vengono eseguiti manualmente, secondo gli autori dell'audit.

Il domenicale sottolinea che la farmacia ha avuto un ruolo così importante nella crisi legata al coronavirus, malgrado le carenze, perché «è l'unica organizzazione all'interno dell'amministrazione federale ad avere una licenza per il commercio all'ingrosso di medicinali». Per quanto riguarda i vaccini, il suo ruolo nella logistica è regolato nell'ambito dell'ordinanza sulle epidemie.

La consigliera federale Viola Amherd ha incaricato il capo dell'esercito Thomas Süssli di colmare le lacune e di elaborare una nuova strategia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Güglielmo 3 mesi fa su tio
hanno tagliato a destra e a manca nell'esercito e adesso ci aspettiamo pure che siano pronti....che ipocrisia. perché non portiamo i vaccini nella sede del GSSe? loro sapranno di sicuro cosa fare.....
Marta 3 mesi fa su tio
...fra le varie lacune c'è poi quella che parte dalle cucine, dove escono cibarie senza rispetto delle povere reclute...
OrsoTI 3 mesi fa su tio
Povera svizzera
Güglielmo 3 mesi fa su tio
non è colpa della farmacia dell'esercito.... chiediamo al parlamento di chi è la colpa...
Volpino. 3 mesi fa su tio
È meglio organizzato il carnevale di Bellinzona ...
adri57 3 mesi fa su tio
Complimenti, anche qui siamo messi malissimo!
Gimmi 3 mesi fa su tio
La priorita' e' agli aerei di combattimento vero?!!
OrsoTI 3 mesi fa su tio
Povera svizzera:)
Güglielmo 3 mesi fa su tio
tagliamo ancora fondi all'esercito, riduciamo tutto ai minimi termini nelle infrastrutture, nei mezzi e anche nel personale e prima o poi il risultato degli scempi dei nostri politici luminari si mostreranno agli occhi di tutti. INCAPACI, INETTI e oserei dire, cari politici di milizia, INUTILI!
Um999 3 mesi fa su tio
Boh non credo che abbiano scoperto l’acqua calda. Sempre meno investimenti in questo settore, l’asticella sempre a ribasso, una buona parte del popolo che non vuole l’esercito (perché siamo tutti buonisti)... ed ecco lo scenario nudo e crudo.
Luca 68 3 mesi fa su tio
invece di pensare agli aerei da combattimento, forse sarebbe il caso di pensare alle cose più essenziali
TheOsage 3 mesi fa su tio
Dai però compriamo i caccia.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-14 10:59:34 | 91.208.130.85