Keystone (archivio)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA / ITALIA
2 ore
I figli alla scuola privata di Zurigo, ma vogliono le norme italiane
Un gruppo di genitori si è rivolto a Repubblica per denunciare l'applicazione delle misure del Cantone anziché del Dpcm
FOTO
VALLESE
7 ore
Si stacca una valanga sopra Nendaz: un morto e un ferito
La grossa slavina ha travolto una guida alpina e uno dei suoi clienti. Stavano sciando fuori-pista.
SVIZZERA
8 ore
I Verdi approvano il piano climatico (da casa)
L'assemblea dei delegati ha pure deciso di dire «tre volte no» ai temi in votazione il prossimo 7 marzo.
FOTO
BERNA
9 ore
Corona-scettici scacciati dalla polizia
Un centinaio di persone si è ritrovato su Piazza federale per protestare contro le misure imposte dal Governo.
VIDEO
ZUGO
10 ore
Attorno alla polizia che balla "Jerusalema" scoppia la querelle
C'è chi ha accusato la Cantonale di non avere i diritti per la clip diventata virale
SAN GALLO
13 ore
Sei anni di carcere al rapinatore mascherato
Tra il 2016 e il 2019, il 27enne aveva colpito nove volte in banche e distributori di benzina della Svizzera orientale.
SVIZZERA
13 ore
Quei giovani rampanti diventati milionari vendendo FFP2 (inutilizzabili) all'esercito
E facendole pagare anche 9.90 l'una. Le ultime novità da un caso di cui si parla poco e che imbarazza Berna
ZURIGO
13 ore
Beccato con un chilo e mezzo di coca nello zaino
Un 23enne lettone, giunto in Svizzera con un volo dal Brasile, è stato fermato all'aeroporto di Zurigo-Kloten.
ZURIGO
14 ore
«Per sostenere l'economia più aperture domenicali dei negozi»
Da farsi a ridosso di Natale 2021, è la proposta di recuperare quelle "saltate" l'anno scorso di Carmen Walker Späh
GRIGIONI
16 ore
Fra hotel e scuole di sci, a St. Moritz previsti nuovi tamponi a tappeto
A partire da lunedì prossimo, l'obiettivo è essere sicuri che la variante britannica non si sia diffusa nel comune.
GLARONA
16 ore
Una frittura finita malissimo
Momenti di panico a Oberurnen dove una famiglia è stata costretta a rifugiarsi sul balcone dopo un incidente in cucina
SVIZZERA
16 ore
La pandemia pesa su AutoPostale che perde il 25% dei passeggeri
E circa 50 milioni di franchi nel solo 2020, i mesi più interessati dal calo sono quelli primaverili
VALLESE
17 ore
Tragedia fuori pista a Saxon, morto uno sciatore 23enne
Il ragazzo si trovava con un amico sui pendii questo venerdì ed è stato sorpreso dal crollo di un blocco nevoso
SVIZZERA
03.09.2020 - 14:160

Diritti umani: «Cassis alzi la voce con Teheran»

È l'appello di Amnesty in vista dell'imminente viaggio del Consigliere federale in Iran.

La Ong è in particolar modo preoccupata per l'uso sistematico della tortura contro le voci critiche al regime

BERNA - In occasione della sua imminente visita in Iran, il consigliere federale Ignazio Cassis dovrebbe mettere in cima alla propria agenda la discussione sui diritti umani. Lo chiede la sezione svizzera di Amnesty International, secondo cui l'ondata di repressione nel Paese non può essere ignorata durante le celebrazioni del centenario delle relazioni diplomatiche tra Berna e Teheran.

Cassis si recherà nella capitale iraniana da sabato a lunedì proprio per onorare la ricorrenza. Il ticinese incontrerà nel corso della sua visita il presidente Hassan Rohani e il ministro degli esteri Mohammad Javad Zarif. Da ricordare che la Confederazione svolge nell'area l'importante ruolo di potenza protettrice, ad esempio rappresentando gli interessi degli Usa in Iran dal 1980.

Secondo l'ong però, più che concentrarsi sui festeggiamenti, Cassis dovrebbe fare la voce grossa col governo di Teheran. «Gli chiediamo di prendere posizione sulle terribili violazioni dei diritti umani contro manifestanti pacifici», afferma, citato in una nota diramata oggi, Michael Ineichen, responsabile Advocacy della sezione elvetica di Amnesty. A preoccupare è in particolare l'uso sistematico della tortura contro le voci critiche.

«In qualità di Stato ospite del Consiglio dei diritti umani dell'Onu, la Svizzera dovrebbe esprimersi con forza» sull'argomento, esortando i leader iraniani a «rispettare i principi fondamentali del diritto internazionale», prosegue Ineichen. Gli osservatori indipendenti devono essere autorizzati a visitare il Paese per indagare su arresti, sparizioni, torture e uccisioni, aggiunge.

Verificatesi in varie città dallo scorso autunno e tuttora in corso, le proteste, innescate dall'aumento del prezzo del carburante, sono degenerate provocando numerose vittime e arresti. Sul bilancio effettivo dei morti le fonti discordano: si va da qualche centinaio a ben oltre un migliaio.

A irritare Amnesty è inoltre la «sistematica impunità» di cui godono i colpevoli: anche in questo caso Berna è invitata a farsi sentire. Tra le vittime della «grave repressione», precisa l'ong, ci sono alcuni importanti difensori dei diritti umani, tra cui l'avvocata Nasrin Sotoudeh che, detenuta dalle autorità, ha iniziato un nuovo sciopero della fame.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Didimon 4 mesi fa su tio
Ciao. Cassis festeggia... Ma il regime di Teheran continua a marciare nella stessa direzione... Morti guerre e malessere del popolo.. Be auguri igniazio cassis
fakocer 4 mesi fa su tio
Ma Cassis è all'altezza? Rimedierà portando con sè una cassetta delle mele da mett sott'i pè?
seo56 4 mesi fa su tio
Ahahah... ma chi lo ascolta quello lì...
Tarok 4 mesi fa su tio
@streciadalbuter magari perche la svizzera rappresenta diplomaticamente gli stati uniti in iran ? il mondo non finisce a corippo.
seo56 4 mesi fa su tio
@Tarok Pori Stati Uniti... sono in buone mani ... ahahah ... ridiculus..
pulp 4 mesi fa su tio
@seo56 Si intuisce che non hai grande stima di Cassis, e questo passi, anche se non mi é chiaro il motivo. Dall'altra parte però il ruolo della Svizzera a livello diplomatico é riconosciuto a livello mondiale e non a caso ospitiamo la sede di diverse organizzazioni internazionali e la nostra diplomazia ha contribuito parecchio all'immagine della Svizzera in termini di sicurezza e affidabilità. Detto questo, non é che un consigliere federale va a fare quello che ha sognato il giorno prima… c'é tutta una lunga serie di funzionari che presentano rapporti e indicano le linee guida da seguire durante questi summit. Lavoro molto complesso che poi socia negli incontri diplomatici come quello menzionato nell'articolo.
seo56 4 mesi fa su tio
@pulp Io non discuto dell’eventuale ruolo della Svizzera a livello internazionale ma metto in dubbio la capacità del nostro ministro, il peggiore a mia memoria. Di gaffe ne ha fatte abbastanza e non sono l’unico a pensarla così.
pulp 4 mesi fa su tio
@seo56 Beh si può discutere…. di certo non farà come la Michelina Dimitri Calmy Rey che in Iran aveva indossato il velo… quello si che é stato vergognoso.
streciadalbüter 4 mesi fa su tio
Ma la Svizzera non é una nazione neutrale?Cosa va a interessarsi di quello che succede in Iran?Che Cassis stia a casa e si interessi dei nostri problemi che sono tanti.
KilBill65 4 mesi fa su tio
@streciadalbüter Condivido pienamente!!!....
seo56 4 mesi fa su tio
@streciadalbüter Ma per il bene della Svizzera sarebbe meglio un biglietto di sola andata
vulpus 4 mesi fa su tio
@streciadalbüter Condivido
MIM 4 mesi fa su tio
@streciadalbüter Ma è una richiesta di Amnesty, mica una sua dichiarazione. Tutto l'articolo è basato su dichiarazioni di Amnesty (che ci vada lei in Iran a dire quanto invia a tio!) l'Iran è una piattaforma importantissima e il nostro paese, quando va a Teheran, porta anche la parola degli USA, visto che li rappresenta.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-24 01:48:03 | 91.208.130.85