keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA / FRANCIA
6 min
Omicidio di una prostituta a Sullens, condanna aumentata a 30 anni
Il killer è un ex lavoratore frontaliere francese
SVIZZERA
2 ore
Certificati internazionali per i vaccinati, il plauso di HotellerieSuisse
L'associazione chiede che si prosegua con la politica dei test gratuiti
SVIZZERA
3 ore
Un documento falso per aggirare l'obbligo di certificato Covid
Al momento su Telegram c'è un florido mercato di attestati falsi. Ma chi viene scoperto, è punibile
SVIZZERA
3 ore
In piazza per la giustizia climatica anche in Svizzera
Migliaia di giovani hanno partecipato alle manifestazioni di Fridays For Future
ZUGO
5 ore
Rifiuti in fiamme a causa delle batterie ricaricabili
L'incendio si è verificato a bordo di un camion della spazzatura a Zugo
BERNA
5 ore
Cade da una parete rocciosa del Loucherhorn e muore
La polizia ritiene che si tratti di un uomo dato per disperso qualche giorno prima. L'identificazione è in corso.
TURGOVIA
6 ore
Erwin Kessler è morto
L'animalista turgoviese è deceduto giovedì sera nella sua casa di Tuttwil.
SVIZZERA
7 ore
Vaccinazione: 10 milioni di dosi, 7'571 casi con effetti collaterali
Swissmedic ribadisce che le notifiche sinora analizzate non incidono sul profilo rischi-benefici positivo dei preparati
SVIZZERA
7 ore
Test Covid: esito negativo per molti
Chi chiedeva tamponi gratuiti per tutti è rimasto deluso, ma anche chi li voleva a pagamento non è soddisfatto.
SVIZZERA
7 ore
Covid Pass per accedere a Palazzo federale
Si tratta di una «misura proporzionata», secondo il Consiglio federale
SVIZZERA
11.08.2020 - 18:200

La Commissione ha votato per togliere l'immunità a Lauber

La decisione è stata presa in modo chiaro: per 10 voti contro 1

BERNA - La Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati (CAG-S) si è espressa a favore della soppressione dell’immunità del dimissionario procuratore generale della Confederazione Michael Lauber. Al centro della vicenda ci sono i suoi incontri con il presidente della FIFA Gianni Infantino.

La decisione della commissione è stata presa per 10 voti contro 1, indica una nota odierna dei Servizi del Parlamento.

Stefan Keller, il procuratore federale straordinario che si occupa del caso Lauber, vorrebbe perseguire il procuratore generale della Confederazione per abuso di autorità, violazione del segreto d'ufficio, favoreggiamento e istigazione a tali atti.

A fine luglio Keller ha presentato una richiesta alla CAG-S e alla Commissione d'immunità del Consiglio nazionale (CDI-N) per togliere l'immunità al procuratore generale. Ora è attesa la decisione da parte della seconda commissione il prossimo 24 agosto. In caso di decisione di uguale tenore, essa sarà definitiva.

La CAG-S ha sentito Lauber, secondo il quale nessuna autorità ha rilevato elementi per un procedimento penale, si legge nel comunicato. Tuttavia - ritiene la commissione - è anche nell'interesse del procuratore generale poter difendere sé stesso e la sua reputazione nel quadro di un tale procedimento: soltanto in questo modo è possibile provare che non è colpevole di un reato.

Non solo Lauber nel mirino - Keller ha inoltre avviato un procedimento penale contro Infantino e il primo procuratore dell'Alto Vallese Rinaldo Arnold, poiché è incaricato di esaminare le denunce penali legate a questa vicenda.

Dall'esame di due incarti relativi agli incontri non protocollati fra il procuratore generale, il presidente della FIFA e il primo procuratore dell'Alto Vallese, sono emersi «segni di un atto di rilevanza penale», aveva indicato a fine luglio l'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (AV-MPC).

In base all'articolo 14 della legge sulla responsabilità, «il perseguimento penale contro i membri di autorità o magistrati eletti dall'Assemblea federale per reati commessi nell'ambito delle loro attività ufficiali richiede il permesso delle commissioni competenti delle Camere federali». Il procuratore federale straordinario ha quindi presentato una richiesta in questo senso alle due commissioni.

La vicenda - Lauber aveva incontrato il presidente della FIFA e il procuratore dell'Alto Vallese nel giugno 2017. Secondo quanto dichiarato alla stampa dallo stesso procuratore generale nel novembre 2018, Arnold aveva trasmesso al responsabile dell'informazione del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) il desiderio del vallesano Gianni Infantino di incontrare il procuratore generale. Al primo incontro tra Infantino e Lauber ha partecipato, secondo quest'ultimo, anche il magistrato vallesano.

Il procuratore generale della Confederazione, travolto dal caso, ha presentato formalmente le sue dimissioni lo scorso 24 luglio e lascerà l'incarico a fine agosto. La Commissione giudiziaria del parlamento si riunirà il prossimo 19 agosto per discutere delle conseguenze e dei possibili successori.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 anno fa su tio
Lui ora deve dire la verità sulla facenda Blatter e compagni !!!! Le organizzazioni svizzere della malavita esistono anche da noi ¨oltre Goittardo si chiama "Filz" !!
VECCHIOTTO 1 anno fa su tio
Speriamo che adesso anche lui, libero dai segreti, apra il vaso di pandora e che qualche politico tremi.
gigipippa 1 anno fa su tio
Penava di fare il fantino, invece si ritrova ad essere il giumento.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-24 23:04:51 | 91.208.130.87