Archivio Depositphotos
SVIZZERA
08.07.2020 - 17:000

Al massimo cento persone in discoteca

Dopo il Ticino, altri quattro cantoni hanno deciso di limitare le presenze per favorire il contact tracing

BERNA - Anche i cantoni di Basilea Città, Basilea Campagna, Soletta e Argovia riducono a cento il numero massimo di ospiti nei locali notturni. La misura mira a evitare che il sistema di tracciamento venga sovraccaricato.

Il provvedimento, in vigore da giovedì fino alla fine d'agosto, è stato preso di comune accordo dai quattro cantoni della Svizzera nord-occidentale, hanno reso noto oggi questi ultimi in una nota congiunta.

A livello nazionale, il numero massimo di ospiti in bar, club, discoteche e sale da ballo è fissato a trecento. I cantoni possono tuttavia modificare di propria iniziativa le condizioni di ammissione, come del resto ha già fatto il Ticino dallo scorso venerdì.

Attualmente i cantoni riescono a gestire senza problemi il tracciamento dei contatti, dice a Keystone-ATS Kathrin Huber, vicesegretaria generale della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS).

I team che si occupano di contact tracing sono pronti e in caso di necessità possono essere ampliati. A questo scopo i cantoni possono anche ricorrere all'aiuto di terzi, come la Lega polmonare, la Croce Rossa Svizzera, i servizi Spitex e il Servizio civile. Secondo la CDS, i limiti di capacità non sono ancora stati raggiunti da nessuna parte, ma dei problemi potrebbero sorgere in caso di focolai di contagio che dovessero interessare in breve tempo un buon numero di persone.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 06:38:34 | 91.208.130.87