Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (VALENTIN FLAURAUD)
+9
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA / GERMANIA
3 ore
Tappa a Berlino per il presidente Cassis
Il consigliere federale ha incontrato il presidente Steinmeier, il cancelliere Olaf Scholz e la ministra Baerbock
VALLESE
5 ore
Il ristoratore disobbediente contrattacca
L'esercente del Walliserkanne di Zermatt ha presentato una querela contro le autorità che lo avevano arrestato.
SAN GALLO
6 ore
Pena ridotta per l'assassino di Lichtensteig
Una perizia psichiatrica fatta sul 45enne olandese ha attestato una sua scemata responsabilità al momento dei fatti.
SVIZZERA
7 ore
Trapianti, “no” al consenso presunto per la donazione di organi
Un comitato referendario ha depositato oggi oltre 64'000 firme. Si voterà il prossimo 15 maggio
SVIZZERA
8 ore
Lex Netflix: «Il referendum è una pugnalata alla cultura svizzera»
Si voterà il 15 maggio 2022. I referendisti: «Questa legge calpesta il consumatore»
SVIZZERA
8 ore
In aumento i contagi, ma ricoveri e decessi sono in calo
È quanto emerge dal confronto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica
BERNA
9 ore
Mister Dati raccomanda la pubblicazione dei contratti per i vaccini
L'UFSP si è finora opposto alla pubblicazione affermando che l'approvvigionamento non è ancora stato completato
SVIZZERA
10 ore
In Svizzera quasi 40mila casi in un giorno
Continua a salire il numero dei contagi. Il bollettino dell'UFSP
SAN GALLO
10 ore
Con le armi softair, sparavano contro una fermata del bus
Due giovani sono stati denunciati a San Gallo. Mercoledì sera sono stati trovati in possesso di armi e munizioni
GRIGIONI
11 ore
«Solo la variante Delta nelle terapie intensive grigionesi»
Il medico cantonale ha fatto il punto della situazione: «C'è una certa stabilizzazione dei contagi, ma ad alto livello».
GINEVRA
26.06.2020 - 18:080

"World in Progress", la nuova gigantesca opera di Saype

L'artista ha realizzato un affresco di 6'000 m2 nel parco del Palazzo delle Nazioni di Ginevra

L'opera è stata offerta dalla Svizzera all'Onu in occasione della presentazione dello slogan ("Un più per la pace") per la candidatura del nostro Paese a un seggio nel Consiglio di sicurezza.

GINEVRA - "Un più per la pace" è lo slogan della candidatura svizzera a un seggio in seno al Consiglio di sicurezza per il periodo 2023-2024. Lo ha annunciato oggi il consigliere federale Ignazio Cassis in occasione del 75° anniversario della firma della Carta delle Nazioni Unite. Per l’occasione, il capo del Dipartimento federale degli affari esteri, accompagnato dalla direttrice generale dell’ONU a Ginevra Tatiana Valovaya, ha presentato un’opera di Land Art realizzata dall’artista Saype nel parco del Palazzo delle Nazioni.

Lo slogan riassume il valore aggiunto che la Svizzera porterà al Consiglio di sicurezza. «Vogliamo mettere a disposizione delle Nazioni Unite e del Consiglio di sicurezza la nostra pluriennale esperienza nei buoni uffici e la capacità di trovare compromessi, due elementi che fanno parte del DNA svizzero», ha dichiarato il consigliere federale Cassis, certo che il seggio in seno al Consiglio di sicurezza permetterà al nostro Paese di difendere i suoi interessi e contribuirà a realizzare gli obiettivi di politica estera. Lo slogan della candidatura è stato scelto tra le centinaia di proposte inviare dalle collaboratrici e dai collaboratori del DFAE.

La volontà di promuovere gli interessi e i valori della Svizzera è all’origine della decisione del Consiglio federale che, nel 2011, ha presentato la candidatura elvetica a un seggio non permanente in seno al Consiglio di sicurezza per il periodo 2023-2024. Dopo l’elezione dei predecessori diretti della Svizzera nel suo gruppo di voto, la settimana scorsa, la candidatura sta entrando nella sua fase finale.

"World in Progress" - L’Organizzazione delle Nazioni Unite nasce esattamente 75 anni fa a San Francisco, dove i rappresentanti di 50 Paesi, dopo due mesi di dibattiti, firmano la Carta. «Si tratta di un documento fondato sui valori della pace e della sicurezza, che sono anche valori propri alla Svizzera», ha affermato il consigliere federale Cassis, che ha voluto celebrare l’anniversario attraverso una creazione di Saype, un artista che vive a Bulle ed è conosciuto per le sue opere monumentali ed effimere. "World in Progress" è un affresco di 6000 m² realizzato con una vernice ecologica composta essenzialmente di gesso e carbone. L’opera evoca la costruzione collettiva del futuro.

75° anniversario delle Nazioni Unite - La costruzione di un avvenire comune è anche il tema che le Nazioni Unite hanno scelto, nel quadro del loro 75° anniversario, per lanciare un dialogo globale intitolato «Il futuro che vogliamo, le Nazioni Unite di cui abbiamo bisogno». Questo dialogo con le popolazioni affronta la questione delle trasformazioni messe in atto dall’ONU per adattarsi a un mondo che sta cambiando a una velocità senza precedenti nella storia dell’umanità. Le Nazioni Unite hanno dovuto avviare numerosi processi di cambiamento nel corso dei loro 75 anni di esistenza e possono vantare successi importanti come la gestione del processo di decolonizzazione, la pacificazione di numerosi Paesi e l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile.

«La Svizzera appoggia le riforme in corso, che renderanno l’ONU adatta ad affrontare il XXI secolo», ha dichiarato Ignazio Cassis. Il consigliere federale ha inoltre tenuto a sottolineare che un’organizzazione delle Nazioni Unite forte e efficace è nell’interesse del nostro Paese, che dipende da un ordine mondiale fondato sul diritto e non sulla legge del più forte.

keystone-sda.ch / STF (VALENTIN FLAURAUD)
Guarda tutte le 13 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 00:07:29 | 91.208.130.86