Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
20.06.2020 - 12:570

L'appello di UNIA: «Salute, lavoro e vita sociale siano al centro»

Per il sindacato è necessario coinvolgere i lavoratori nelle decisioni post lockdown.

Così come bisogna ripensare gli stipendi di chi lavora nel settore di cura, vendite e pulizie.

BERNA - I delegati del sindacato UNIA, riuniti oggi a Berna in assemblea, hanno chiesto che i lavoratori vengano coinvolti nelle decisioni volte a superare la crisi causata dalla Covid-19.

I partecipanti all'assemblea si sono soprattutto concentrati sulla crisi scatenata dal coronavirus e sulle sue conseguenze. Hanno chiesto una strategia efficace che metta al centro dell'attenzione la salute, il lavoro e la vita sociale delle persone.

«Per soluzioni durature è necessaria la partecipazione dei dipendenti», ribadisce il sindacato in una nota diffusa parallelamente all'assemblea. Per UNIA è indispensabile il coinvolgimento dei sindacati nelle questioni di tutela della salute.

I delegati hanno nuovamente chiesto che si proceda a una rivalutazione dei posti di lavoro «mal pagati» nei settori «essenziali» delle cure, delle vendite, della logistica e delle pulizie.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 00:53:58 | 91.208.130.85