Tipress
BERNA
19.06.2020 - 13:340
Aggiornamento : 16:27

Daniel Koch è sotto scorta

L'ex Mister coronavirus risulta sotto protezione dello Stato.

E candidamente confessa: «Non so perché»

BERNA - Si apprende solo oggi che Daniel Koch, l'ex alto delegato dell'Ufficio federale della sanità durante il coronavirus, è sotto scorta della polizia. Il signor Koch, oggi in pensione, sarebbe stato in passato attaccato e insultato, secondo quanto rivela il sito Nau.ch. Tanto quanto basta per decidere di attivare la protezione da parte dello stato. Nessuna minaccia vera e propria, ma solo insulti e attacchi vari.

«A dire il vero - ha spiegato Daniel Koch - non sono a conoscenza dei motivi specifici che hanno portato la Fedpol ad attivare questa misura. La polizia, ogni due ore, fa una sorta di check in per assicurarsi che tutto sia a posto. Sono molto grato agli agenti per tutto quello che fanno». 

La portavoce della Fedpol, Katrin Schmitter, dal canto suo ha spiegato al sito che durante il periodo di crisi del coronavirus, la sicurezza dell'Ufficio federale della sanità pubblica e dei suoi rappresentanti è stata straordinaria,  e ha riguardato nello specifico Daniel Koch che era fortemente esposto. «Il dispositivo di sicurezza faceva parte di un protocollo vista la situazione critica».

Fatto sta che la protezione della polizia si è resa necessaria anche dopo la fine del suo mandato. Insomma, anche oggi che fa vita da pensionato, Daniel Koch è sotto scorta.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-21 22:58:32 | 91.208.130.87