Cerca e trova immobili

HCAPDuca su Muggli: «È un po' che lo seguivamo»

07.05.24 - 16:58
Il direttore sportivo dell'Ambrì Paolo Duca ha commentato lo scambio Eggenberger/Muggli, siglato fra la stessa società leventinese e lo Zugo
TiPress
Duca su Muggli: «È un po' che lo seguivamo»
Il direttore sportivo dell'Ambrì Paolo Duca ha commentato lo scambio Eggenberger/Muggli, siglato fra la stessa società leventinese e lo Zugo
HOCKEY: Risultati e classifiche

AMBRÌ - Nando Eggenberger a Zugo, Tim Muggli ad Ambrì. Questo ha "sancito" lo scambio operato fra i due club, comunicato nella giornata odierna. Il primo, arrivato in Leventina con grandi aspettative ma che in Ticino quasi mai è riuscito a mettere in mostra il suo potenziale, proverà a "rifarsi" alla Bossard Arena, mentre il secondo proprio ad Ambrì andrà alla ricerca della definitiva consacrazione. Con il club sopracenerino il 20enne ha firmato un contratto biennale (più opzione in favore del club per un’ulteriore stagione).

«A fine campionato abbiamo fatto le nostre valutazioni con tutti i giocatori della rosa - è intervenuto il direttore sportivo dell'HCAP Paolo Duca - Dopo i colloqui, ci siamo attivati per trovare una soluzione comune che rendesse contente tutte le parti coinvolte. Troviamo che Nando abbia avuto una stagione in cui gli è mancata una certa costanza di rendimento, che sul finale gli ha fatto anche perdere il posto in squadra. È un giocatore il cui valore non si discute ma che forse deve ancora trovare la sua dimensione, anche dal punto di vista fisico, dove quest'anno è un po' mancato».

TiPresssNando Eggenberger, addio Ambrì dopo un solo anno.

C'è inoltre l'aspetto economico che ha avuto un certo peso sulla decisione... «Certamente, il discorso finanziario ha inciso, non possiamo negarlo. Avere in contingente un giocatore con un contratto oneroso che gioca poco o che addirittura sta in tribuna non era ideale per noi».

Due parole, infine, su Muggli... «È un elemento sul quale avevamo gli occhi da un po' di tempo. Siamo convinti che abbia i mezzi per intraprendere da noi il percorso di crescita che hanno avuto diversi altri giocatori. Quest'anno, nel campionato degli Juniori Elite, si è messo particolarmente in luce sia nella semifinale contro di noi, dove spesso ci ha fatto male, sia nella finale contro il Bienne. Ha solo 20 anni e Ambrì potrebbe rappresentare la tappa ideale per lui in questo momento». 

Nella passata stagione Nando Eggenberger ha siglato 5 gol e 7 assist in 42 partite, mentre Tim Muggli con la prima squadra dello Zugo ha totalizzato un assist in 32 incontri e 18 (15 reti) in 23 gare con gli Juniori Elite. Nel campionato 2022/23, restando agli Juniori Elite, l'attaccante 20enne si era rivelato una vera e propria macchina da punti, mettendone a bilancio 76 - di cui 46 gol - in 46 incontri.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Hannoveraner 1 mese fa su tio
Lombardi paga

Blobloblo 1 mese fa su tio
Risposta a Hannoveraner
Gnücc

cle72 1 mese fa su tio
Bravo Paolo, ottimo innesto con buone prospettive di crescita. Abbraccia la filosofia di società formatrice. Grande Ambri Piotta 💪🤍💙

Koblet69 1 mese fa su tio
solito problema di borsellino corto che altri nn hanno....

Blobloblo 1 mese fa su tio
Risposta a Koblet69
Un altro…. Gnücc

sergejville 1 mese fa su tio
Risposta a Koblet69
... infatti il Lugano non volle rinnovare 2 anni a Bürgler perchè oneroso e poi... si è accasò ad Ambrì e lo stesso Eggenberger (oneroso pure lui, come detto da Duca) lasciò Rappi per il... ricco paesino della valle; coi soldi che arrivano da tutto il Cantone, vedi - in primis - lo sponsor principale, dalla tanto odiata ed INVIDIATA Lugano :-).

Bibo 1 mese fa su tio
Risposta a sergejville
Ma tu non sei quello che non commenta mai i post dell'Ambrì? e poi come sempre a vanvera senza saperne niente...

Bibo 1 mese fa su tio
Risposta a sergejville
Bürgler non fu rinnovato a lugano perché voleva un triennale e non vollero darglielo, non perché troppo "caro"! E poi ad esempio,, con i 3-4 (o anche 5) milioni in più di budget di cui il lugano dispone può permettersi per 20 giocatori di offrire 150'000 franchi in più, dunque non è sicuramente per il salario che lui si è accasato ad Ambrì, idem Heed! L'Ambrì ancora per 2 anni ha un limite massimo di salari specialmente per i giocatori più cari e dunque anche un salario medio come quello di Eggenberger può fare la differenza rispetto a quello di un giovane al primo contratto da professionista.

cle72 1 mese fa su tio
Risposta a Bibo
Non perdere tempo a dare spiegazioni, un asino avrebbe meno difficoltà a capire. È rimasto in bianco e nero come i colori della sua società del cuore. Il giallo pure per la bile che ha in corpo.
NOTIZIE PIÙ LETTE