Cerca e trova immobili

FCLPresa di posizione del Lugano

24.05.24 - 13:19
Il club bianconero chiede concentrazione in vista della finale di Coppa Svizzera contro il Servette del prossimo 2 giugno (ore 14).
Freshfocus, archivio
Presa di posizione del Lugano
Il club bianconero chiede concentrazione in vista della finale di Coppa Svizzera contro il Servette del prossimo 2 giugno (ore 14).
Per quanto riguarda la situazione legata a Sabbatini ogni discussione è stata rinviata al termine della stagione.
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Nella giornata odierna - venerdì 24 maggio - il Lugano ha emesso un comunicato riguardante le ultime due partite della stagione.

Il club bianconero - entrato recentemente in contrasto con i tifosi per la questione legata al rinnovo del contratto di capitan Sabbatini - ha deciso di rinviare ogni discussione alla fine della stagione. I ticinesi devono infatti disputare ancora due sfide contro il Servette, la prima domani sera a Cornaredo (ore 20.30) - in occasione dell'ultimo turno di Super League - mentre l'altra il 2 giugno a Berna, nel match valido per l'ultimo atto di Coppa Svizzera.

Di seguito la notizia:

"In merito agli accadimenti dei giorni scorsi, la F.C. Lugano SA in tutte le sue componenti desidera convogliare tutte le forze e le energie sulle ultime fondamentali scadenze della stagione che sta volgendo al termine. In particolar modo sulla Finale di Coppa Svizzera di domenica 2 giugno a Berna, uno degli obiettivi stagionali fissati dalla società.

Questo rush finale merita da parte di tutti la massima concentrazione, in quanto potrebbe fare dell’FC Lugano la squadra di maggior successo di una stagione che per i bianconeri si chiuderà con la terza finale consecutiva, un traguardo di portata storica. Un record sul quale la grande famiglia bianconera - dalla società a tutti i tifosi - è invitata a focalizzarsi. Per la valenza dell’esito della stagione 2024/25 che già ha visto la nostra Prima squadra chiudere al secondo posto il campionato di Credit Suisse Super League e qualificarsi per il secondo turno preliminare di UEFA Champions League, e per l’ulteriore titolo in palio che scriverebbe un’altra pagina indelebile della storia del club.

Una volta consegnata agli archivi anche l’ultima scadenza, in linea con la filosofia aziendale improntata su valori quali la trasparenza e una comunicazione chiara a completa, la F.C. Lugano SA avrà poi il piacere di incontrare i cortesi rappresentanti dei media lunedì 3 giugno 2024 (la convocazione in dettaglio seguirà settimana prossima) in un incontro al quale prenderanno parte - a prescindere dall’esito della Finale - due membri del Consiglio d’amministrazione, Martin Blaser (vice-presidente e delegato) e Georg Heitz (membro), unitamente a Carlos Da Silva (Chief Sport Officer) e Mattia Croci Torti (allenatore della Prima squadra). Sarà l’occasione di stilare un bilancio di una stagione che, dal punto di vista dell’FC Lugano, può già dirsi di successo, e per entrare nel merito di tutti i temi e delle questioni a 360 gradi ad essa legate".

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Gim 1 mese fa su tio
Ma il presidente del Lugano cosa dice? non parola in merito al caso Sabatini.

UMARELL 1 mese fa su tio
Adesso godiamoci la finale di coppa. Sarebbe fantastico vincerla soprattutto con un gol del Sabba, oppure anche solo su suo assist ! Ma anche senza ciò li aspettiamoci al varco al 3 di giugno la dirigenza con i giornalisti ! Ne va della loro credibilità.. dalle nostre parti se non l’hanno ancora capito si ragiona anche con il cuore ♥️ e non solo a fior di dollari. Se cacciano il Sabba sarà “Sabbataggio” !!

MarcN.7 1 mese fa su tio
Sarebbe una macchia su questo meraviglioso cammino, mettere alle porte un capitano da 12 anni fulcro della squadra

Flet 1 mese fa su tio
Americani! Nessun rispetto per persone come Sabbatini! Licenziare Shaqiri e tenere Sabbatini!
NOTIZIE PIÙ LETTE