Immobili
Veicoli

SUPER LEAGUE«Nessuno vuole arricchirsi a Lugano, Regazzoni profilo ideale»

26.01.22 - 14:15
Il CEO del Lugano ha spiegato alcune delle decisioni prese dal club bianconero.
Ti-press (Alessandro Crinari)
SUPER LEAGUE
26.01.22 - 14:15
«Nessuno vuole arricchirsi a Lugano, Regazzoni profilo ideale»
Il CEO del Lugano ha spiegato alcune delle decisioni prese dal club bianconero.
«Ad oggi in totale abbiamo speso circa 20 milioni di franchi».

LUGANO - Lavori in corso a Lugano. Tutto, evidentemente, non si è chiuso negli scorsi mesi quando Angelo Renzetti ha ceduto il testimone a Joe Mansueto. Questa mattina il FC Lugano, in conferenza stampa, ha annunciato altre novità importanti. Tra le quali quella relativa al ruolo di presidente, carica che verrà ricoperta da Philippe Regazzoni. Per intenderci, non sarà un presidente alla Angelo Renzetti, abituato ad esprimersi abitualmente sulle questioni tecnico-tattiche della squadra. Da questo punto di vista si è completamente voltato pagina...

Una scelta spiegata dal CEO Martin Blaser: «Non è un mistero che ci mancava il presidente. Abbiamo discusso tante volte all'interno del CdA su quale fosse la figura perfetta. Non nascondiamo che Philippe è un grande amico di Georg Heitz e questo ci offre la garanzia dell'affidabilità dell'uomo. Possiamo dire con fermezza che per noi si tratta del profilo ideale. È una persona che ci aiuterà soprattutto sulle questioni finanziare, non parlerà di calcio e non sarà coinvolto in tutte le decisioni operative. È un po' quello che succede a Berna con l'YB...». 

Come mai, non soltanto per quanto concerne la presidenza, si è deciso di puntare quasi ed esclusivamente su figure e personalità provenienti da oltre Gottardo? «In futuro la società sarà confrontata con diverse sfide su più fronti. Le persone scelte sono esperte che ci daranno una mano nei diversi progetti, come quello relativo al nuovo stadio. Questo non vuol dire che in Ticino non ci sia gente all'altezza, ma non possiamo limitarci a guardare questo Cantone. L'importante è che, coloro sui quali è caduta la nostra scelta, facciano il bene della società. Stiamo parlando di persone che lavorano in certi ambiti da 30 anni e perciò con una certa esperienza».

Il rilancio dell'FC Lugano, dunque, prosegue... «Ad oggi abbiamo speso in totale circa 20 milioni. Mi sembra importante che il territorio capisca che nessuno è a Lugano per diventare ricco. Investiremo ancora parecchi soldi qui, siamo convinti di quello che stiamo facendo...».

CORRELATI
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT