Ti-press (Davide Agosta)
+22
CHALLENGE LEAGUE
20.05.2021 - 21:540
Aggiornamento : 21.05.2021 - 09:52

I momò vincono ma non evitano la retrocessione

Ai rossoblù non è bastato il successo per 2-1 sullo Xamax, salvo grazie alla miglior differenza reti. GC promosso.

Prova generosa dei ragazzi di Raineri, che per mantenere il posto in Challenge avrebbero dovuto imporsi con tre gol di scarto. Le Cavallette tornano in Super. Thun allo spareggio.

CHIASSO - Amarezza e tanti rimpianti, soprattutto ripensando ai pochissimi punti raccolti nella prima fetta di stagione (solo 5 nelle prime 11 fatiche). A caccia di un autentico miracolo per mantenere il posto in Challenge League, il Chiasso ci ha provato con tutte le sue forze e fino al triplice fischio dell’ultima giornata, ma si è infine dovuto arrendere a un crudele verdetto. I momò, pur vincendo 2-1 l'ultimo duello contro il Neuchâtel Xamax - agganciato in classifica a quota 36 punti dopo una lunga rincorsa -, sono comunque retrocessi in Promotion League in virtù della peggior differenza reti.

Cuore, grinta e un forcing costante non sono bastati ai rossoblù, che al Riva IV dovevano vincere con almeno tre gol di scarto per scavalcare i rivali. 

Partito fortissimo e con grande determinazione, il gruppo di Raineri è volato subito fin sul 2-0 grazie al sigillo di Hadzi (15') e a un missile di Dixon, che al 22' ha siglato il 2-0 con una conclusione chirurgica da fuori area. Inizialmente travolto dalla ferocia rossoblù, lo Xamax ha però graffiato al 32', con il pesantissimo 2-1 infilato da Parapar Calleja.

Incassato il colpo e tornato in campo nella ripresa con l'obbligo di segnare almeno altre due reti (senza subirne), il Chiasso si è gettato in avanti, ma non è più riuscito a sfondare il muro eretto dai neocastellani, impegnati unicamente a difendersi per poi cercare di ripartire in contropiede. Pure l’assalto finale, che ha visto anche il portiere Safarikas salire sulle palle alte, non ha cambiato il punteggio, con il 2-1 congelato e 3 punti di fatto amarissimi per i momò.

La serata thriller del 36esimo turno di Challenge ha sancito anche altri verdetti, come la promozione del GC in Super League dopo due anni di Purgatorio. Le Cavallette, salite a quota 65 punti, hanno difeso il primo posto grazie al 2-1 sul Kriens. Secondo chiude il Thun (64), che per cercare l’ascesa nella massima serie dovrà prevalere nello spareggio promozione/relegazione contro una tra Vaduz e Sion.

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Samuel Golay)
Guarda tutte le 26 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Boh! 4 mesi fa su tio
Quello che non si è riusciti a fare anni fa con il progetto FC Ticino (quindi una squadra unica di punta in lega nazionale) si è ora concretizzato per selezione naturale....
Indira69 4 mesi fa su tio
Ed ora che sia rifondazione, via i dirigenti e spazio ai giovani del territorio,Chiasso deve riprendersi l'identità perduta.
Boh! 5 mesi fa su tio
...la fine della lunga agonia...
cle72 5 mesi fa su tio
Un vero peccato per il calcio ticinese. Crederci sempre!
uriah heep 5 mesi fa su tio
Una squadra tutto l’anno messa allo sbaraglio , gestita male e pure con una certa supponenza da parte della dirigenza !😩😩 Non si può pretendere solo di speculare e vincere con 3 goal di scarto all’ ultima partita ! Relegazione meritata !!
Findus 5 mesi fa su tio
E silenzio stampa per chiudere la stagione... manco fosse la juve Retrocessione più che meritata Una realtà che non ha senso d’esistere
Brontolo pensionato 5 mesi fa su tio
@Findus Non sono un tifoso del Chiasso, ma penso che la Juve si che meriterebbe la retrocessione, una realtà che offende il mondo sportivo e la lealtà e il rispetto per lo sport.
Enkidu 5 mesi fa su tio
@Findus Hai pienamente ragione.
cle72 5 mesi fa su tio
@Findus Tutto ha senso d'esistere, ha senso per quei ragazzi che si allenano tutte le settimane, per le loro squadre giovanili che inseguono un sogno. Non ha senso il tuo commento, da sportivo della domenica sul divano.
Boh! 5 mesi fa su tio
@Findus Vero. Anche perché il silenzio stampa è già ridicolo nello sport in generale... quindi Juve compresa☺️
Nano10 5 mesi fa su tio
👍
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-18 09:11:52 | 91.208.130.89