Immobili
Veicoli

TENNIS«Quando Sampras e Agassi si sono ritirati tutti pensavano che sarebbe stata una catastrofe. Ed invece...»

15.04.22 - 07:00
Il tempo passa e i tre big sembrano sempre più ai margini, nonostante il sussulto di Nadal in Australia
Imago
TENNIS
15.04.22 - 07:00
«Quando Sampras e Agassi si sono ritirati tutti pensavano che sarebbe stata una catastrofe. Ed invece...»
Il tempo passa e i tre big sembrano sempre più ai margini, nonostante il sussulto di Nadal in Australia
David Goffin ha detto la sua: «Alcaraz è pazzesco»

MONTE CARLO - Il tennis sta cambiando. O meglio, è già cambiato. Novak Djokovic, Rafael Nadal e Roger Federer, per motivi diversi, non dominano più come facevano fino a pochi anni fa. Il cambio generazionale è già iniziato da un pezzo e i fantastici tre sembrano sempre più ai margini, nonostante il successo dello spagnolo agli Australian Open.

Parlando dell'elvetico e del mancino di Manacor, David Goffin ha detto la sua. «Nel momento in cui Roger Federer o Rafael Nadal smetteranno farà male - le parole del belga, eliminato ieri negli ottavi di finale di Monte Carlo - Possiamo comunque ritenerci fortunati ad aver incontrato questa generazione. Vi ricordate in passato? Quando Sampras e Agassi si sono ritirati, tutti pensavano che sarebbe stata una catastrofe, ma è proprio lì che è cominciata la migliore generazione di tutti i tempi proprio con Federer e Nadal». 

Ma quale sarà il"volto" del il tennis del futuro? «Alcaraz è pazzesco. Poi c'è un po' di tutto. La generazione dopo di me con Rublev, Berrettini e Medvedev è ormai saldamente nella top-10 della classifica Atp. Poi c'è la generazione più giovane con Sinner e lo stesso Alcaraz, vicina alla top ten».

 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT