Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Darko Vojinovic)
+10
TENNIS
08.01.2022 - 07:000
Aggiornamento : 17:42

Djokovic "ambasciatore" dei rifugiati? «È una prigione, spero ci aiuti»

Mehdi Ali e Ishmael sono due asilanti che soggiornano attualmente nello stesso albergo del numero 1 al mondo di tennis.

Il campione serbo dovrà restare "recluso" al Park Hotel di Melbourne fino a lunedì.

MELBOURNE - Come è ben noto agli appassionati di tennis, fino a lunedì - momento in cui verrà valutato il ricorso contro la sua espulsione dall’Australia - Novak Djokovic dovrà soggiornare forzatamente al Park Hotel di Melbourne, un albergo per rifugiati.

Questa struttura è stata recentemente al centro di alcune polemiche a causa delle pessime condizioni igieniche presenti. Stando al "Corriere della Sera" tra ottobre e novembre c'è stato un focolaio Covid - con oltre la metà degli ospiti positivi - e nei pasti capita di trovare dei vermi, mentre nelle camere gli scarafaggi. Per l'occasione il quotidiano italiano ha riportato l'intervista di Mehdi Ali, un 24enne iraniano richiedente asilo, da mesi parcheggiato al Park Hotel e da nove anni in Australia. «È una prigione definitiva», è stato lo sfogo del ragazzo. «Siamo chiusi nella nostra stanza in questo edificio e non so quando potrò uscire. Da quando sono qui sono già scoppiati diversi incendi, ci hanno portati tutti nell’atrio ma non ci hanno mai portato fuori dall’edificio».

Dal canto suo Ishmael, un altro "prigioniero", ha spiegato la situazione in cui è deve alloggiare in attesa di qualche risposta. «Viviamo in un posto senza aria fresca e senza luce solare», sono state le sue parole al "Guardian", pubblicate anche dal "Corriere della Sera". «Spero che Djokovic ci aiuti parlando pubblicamente delle condizioni pietose in cui siamo costretti a vivere».

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (Darko Vojinovic)
Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
saetta 4 mesi fa su tio
https://www.francescoamodeo.it/vi-racconto-perche-hanno-bloccato-djokovich-proprio-in-australia-e-perche-vogliono-fargli-fare-la-fine-di-maradona/
emib53 4 mesi fa su tio
@saetta Credi anche a Babbo Natale?
tormar 4 mesi fa su tio
Ma per favore ! Tu non sai com’è una prigione. Solo perché il signorino è rinchiuso in una stanza di un hotel, sta facendo tutto sto putiferio ?? Bastava non partecipare al torneo, così potevi stare nella tua reggia
Talos63 4 mesi fa su tio
In ambienti ben informati (social media) si vocifera che Djokovic ha fatto ricorso per poter restare in Australia e far passare il tempo necessario della quarantena per por giocare …
Güglielmo 4 mesi fa su tio
ma bastaaa torna a casa non se ne può più di te di tuo padre e dei tuoi connazionali....
ORS3 4 mesi fa su tio
Di solito si dice: ogniuno ha ciò che si merita. Se la legge è uguale x tutti, sbattetelo a casa e basta. Pochi fronzoli. Non perché si chiama Djiokovic che deve avere privilegi. Non so perché si scrivono tanti articoli. Non è in regola?… A CASA E STOP
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-17 09:56:32 | 91.208.130.89