Cerca e trova immobili

BEATRICE ENGELERIl Mendrisiotto …non è un paese per bambini

27.11.23 - 20:11
Beatrice Engeler, consigliera comunale PLR, Mendrisio
Tipress
Fonte Beatrice Engeler
Il Mendrisiotto …non è un paese per bambini
Beatrice Engeler, consigliera comunale PLR, Mendrisio

È di qualche giorno fa la notizia che il Pronto Soccorso di Pediatria dell’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio ridurrà il suo servizio. A partire da gennaio 2024 i bambini e giovani del Mendrisiotto potranno accedere al Pronto Soccorso Pediatrico dalle 8 del mattino alle 22.

La scelta di ridurre gli orari di apertura del Servizio è stata maturata a seguito del ridotto numero di casi trattati durante la fascia oraria notturna; questa situazione ha reso necessaria, a detta dell’EOC, la citata misura.

Nel 2020 a seguito della riorganizzazione dei servizi ospedalieri dovuti all’emergenza Covid i reparti di Maternità del sottoceneri sono stati concentrati a Lugano, creando non poche difficoltà a pazienti, medici e infermieri. Al termine dell’emergenza il servizio è poi stato ripristinato presso l’OBV, ma sul suo “capo” pende la Spada di Damocle di una possibile chiusura dovuta al continuo calo del numero di parti praticati nella struttura momò.

I premi delle Casse Malati continuano ad aumentare (quest’anno circa del 10%) mentre i servizi di prossimità vengono ridotti a scapito del cittadino di oggi e soprattutto di quelli di domani.

C’è da chiedersi se invece di risparmiare chiudendo o riducendo i servizi di prossimità, non sarebbe più sensato mettere in atto a livello Cantonale, una seria politica a favore delle famiglie, come sta facendo da tempo la Città di Mendrisio, concentrandosi su conciliabilità vita-lavoro (pari opportunità, servizi extrascolastici); tutte misure che favorirebbero l’insediamento sul nostro territorio di famiglie, ma più ancora favorirebbero l’aumento della natalità del nostro Cantone.

COMMENTI
 

Nola 2 mesi fa su tio
Anche se in un anno si puo' salvare un bambino grazie al Pronto Soccorso di Pediatria, vale proprio la pena di mantenerlo aperto 24h su 24h. Peccato, sono servizi che quando ne hai bisogno e li trovi, ne rimani grata per tutta la vita.

John Wayne 2 mesi fa su tio
I numeri parlano chiaro, media di 2 a settimana durante gli orari notturni, quindi per me è una cosa sensata! In Ticino abbiamo 6 sedi di ambulanza/croce verde + REGA e servizio medico di picchetto, pronti e preparati ad intervenire su qualsiasi problematica.

UMARELL 2 mesi fa su tio
Concordo e aggiungo: Non è togliendo i servizi d’emergenza utili che che si risparmia ! Cassa malati unica! Sotto il controllo dello stato e dei cittadini, con misure per ridurre drasticamente gli sprechi di un infinita’ di spese inutili dovute anche alla ridondanza dei costi di una marea di assicurazioni private con l’unico scopo di fare una montagna di soldi! Altro che togliere i servizi locali d’emergenza per i nostri bambini!! Ma stiamo scherzando? Ma quand’e’ che ci svegliamo gente ? La favola della libera concorrenza che fa scendere i prezzi? Si vedono da anni i risultati! ! In Olanda la cm è obbligatoria ma gestita dallo stato, polizia pro capite media ca 170 fr/ mese.

UMARELL 2 mesi fa su tio
Risposta a UMARELL
Poliza

airman21 2 mesi fa su tio
Risposta a UMARELL
Ahahah che ridere ! Ma sei serio ? Lo stato quello che non riesce a risparmiare è che ogni volta che decidere di fare dei piccoli risparmi come questi, tutti i portatori di interessi che ricevono soldi dallo stato si lamentano ? Ma basta. Sto Cantone peggio che in Italia, tutti a parlare nessuno che accetta una decisone.

Nola 2 mesi fa su tio
Risposta a UMARELL
Concordo in tutto!
NOTIZIE PIÙ LETTE