Immobili
Veicoli
L'esordio di Lunanico sfonda tutti i tabù

CANTONEL'esordio di Lunanico sfonda tutti i tabù

07.12.20 - 06:30
Il singolo "Volerai" è disponibile su tutte le piattaforme streaming.
Lunanico
L'esordio di Lunanico sfonda tutti i tabù
Il singolo "Volerai" è disponibile su tutte le piattaforme streaming.

LUGANO - Un esordio sulla scena musicale ticinese senza paura, con una canzone emotiva dedicata al sensibile tema del suicidio.

Si tratta del primo singolo di Lunanico, all'anagrafe Nicolò de Carlo, giovane cantautore luganese che esprime tutte le sue emozioni nei suoi brani.

La canzone è disponibile dal 27 novembre su tutte le piattaforme di streaming. 

Ciao Nicolò, è passato qualche giorno dall’uscita del singolo d’esordio, come ti senti?
«Bene, in questi giorni il brano sta andando molto, gli ascolti ci sono, e mi fa parecchio piacere. Finora ho avuto anche diversi feedback positivi, con alcune persone che non sentivo da tanto tempo che mi hanno scritto che il pezzo gli è piaciuto molto, soprattutto il testo, sono quindi contento e soddisfatto».

Come e quando è nato il nome Lunanico?
«È nato recentemente, per trovare il mio nome d'arte ho scavato dentro me stesso, in ciò che sono, e ne è così uscito un banale mix della mia personalità, il mio essere lunatico e il mio essere Nico».

Torniamo al singolo, Come mai il tema del suicidio?
«L'ho scelto perché mi ispira molto parlare di quei temi che sono tabù, che non sono molto trattati. Il mio obiettivo a livello musicale è quello di buttare giù questo muro degli argomenti considerati tabù, di cui la gente ha paura di parlare, per poterne discutere senza paura e per poterli comprendere meglio».

Come è nato il brano? È una storia che ti ha toccato personalmente? 
«Sì, anche se non c’entro io in prima persona. Il brano è nato due anni fa, ed è stato il primo pezzo che ho scritto in italiano. Come tutti i miei brani l'ho scritto in camera mia, quando ero un po' giù, in quanto dedicarmi ai testi è per me un'importante valvola di sfogo. In seguito ho vissuto quest'esperienza, che mi ha toccato particolarmente, facendomi riflettere e dandomi molta ispirazione per poter concludere il singolo».

Ti definisci uno psicologo a tempo perso, è così?
«Sì, nel senso che nel mio piccolo faccio un po’ da psicologo per tirar su di morale i miei amici, peccato che mi riesce meglio ascoltarli e capirli rispetto che dargli consigli». 

Sonorità allegre, ma con un testo più profondo. Come mai questa scelta?
«È stata fatta apposta per premiare le persone più attente, che non si fermano al primo ascolto. Superficialmente può infatti risultare un brano divertente, allegro. In realtà se si va a leggere il testo ci si rende conto che si parla di ben altro. Alcuni dei primi commenti che ho ricevuto dicevano "ah che bel brano, è felice", ma in realtà non è così, leggendolo bene si scopre che è il contrario, ed è mascherato dalle sonorità».

Hai già in mente qualche progetto futuro?
«Sì, "volerai" fa parte di un EP futuro che conterrà 6 canzoni e che uscirà tra la prossima primavera e estate. Per restare aggiornati sulle mie novità potete seguirmi su Instagram: lunanico.mp3».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE