Immobili
Veicoli
PETER IROCK
ULTIME NOTIZIE People
FRANCIA
8 ore
A Cannes vince “Triangle of Sadness”
Si è chiusa oggi la 75esima edizione del festival
MENDRISIO
22 ore
Due donne "Dietro le mura"
Secondo romanzo per l'autrice Cinzia Cereghetti, reduce anche da un bell'exploit a un concorso letterario di Cattolica.
STATI UNITI / ITALIA
1 gior
Perché a Miami gli esuli cubani distruggono i CD di Laura Pausini
La cantante è accusata di supportare il regime dell’Avana:colpa di una vecchia foto
ITALIA
1 gior
Aurora Ramazzotti: «Mi sento demoralizzata». Ed è lite con un fan
Un post della giovane conduttrice scatena la polemica su Instagram
STATI UNITI
1 gior
«Forse è facile dimenticarlo, ma io sono un essere umano»
Nuove dichiarazioni da parte di Amber Heard nelle battute finali del processo
STATI UNITI
1 gior
Addio ad Alan White
Il batterista degli Yes aveva 72 anni ed è deceduto nella sua residenza statunitense al termine di una breve malattia
CANTONE
2 gior
Festeggiare i 10 anni con un disco nuovo, dal sapore di nuovo inizio
È “Qualcosa in più” dei locarnesi Eleonor che diverte, convince e non vediamo l'ora di sentirlo suonato dal vivo
REGNO UNITO
2 gior
È morto Andrew Fletcher dei Depeche Mode
Il tastierista si è spento all'età di 61 anni
ITALIA
2 gior
Michelle Hunziker, Giovanni Angiolini e quell’annuncio che ancora manca
Dopo due mesi la relazione resta non ufficiale e lei direbbe agli amici di essere single
REPUBBLICA DOMINICANA
2 gior
È morto Ray Liotta, quel «bravo ragazzo»
L'attore aveva 67 anni, è deceduto nel sonno mentre si trovava nella Repubblica Dominica per le riprese di un film
CANTONE
28.04.2020 - 06:000

Peter Irock, un viaggio elettronico in cerca dell'io interiore

"Revelation" è il nuovo album del compositore luganese

LUGANO - Sono suoni che non capita più così spesso di sentire, quelli che Peter Irock propone nel suo nuovo lavoro. "Revelation", l'ultimo album del compositore di musica elettronica luganese - distribuito in tutti i digital store dalla Wolf Entertainment Group - è stato pubblicato il 20 aprile ma rimanda a strutture e atmosfere che rimandano agli anni '70 e ad artisti del calibro di Vangelis, Jean-Michel Jarre, Tangerine Dream e così via.

Qual è la "rivelazione" indicata nel titolo?
«"Revelation" vuole "rivelare", nel contesto della sonorità della musica elettronica, quelli che sono i miei segreti e i miei sogni. In questi brani - che si differenziano dai cliché classici del genere, sia nelle sue forme passate che in quelle attuali - mostro un nuovo lato della mia conoscenza sonora e compositiva, che mai prima d'ora avevo realizzato. Questo sound si differenzia molto da quello dei miei lavori precedenti e, per chi mi conosce, sarà una sorpresa».

In quale universo viene trasportato l'ascoltatore?
«In un mondo sonoro decisamente (almeno credo) non convenzionale, fatto di suoni e situazioni sonore alle quali non puoi sfuggire. Mi piace immaginare l'ascoltatore a occhi chiusi, intento in un viaggio alla ricerca del proprio io interiore: spero che la mia musica possa sollecitare la fantasia e regalare emozioni speciali. In "Revelation" ho curato e realizzato con i sintetizzatori dei suoni "inediti", se vogliamo, proprio con questo scopo».

Qual è stata la principale fonte d'ispirazione per questo lavoro?
«Sono sempre ispirato, praticamente tutto il giorno. Ma in "Revelation" ho voluto cimentarmi con situazioni più "cinematografiche". Diciamo che con questi brani "rivelo" la mia passione per le colonne sonore e spero quanto prima di realizzarne una. Sarebbe bello se fosse un regista locale o nazionale a richiederla».

Quello di "Volos" è un omaggio a Vangelis?
«Esattamente. Volos è la città greca che ha dato i natali al maestro e - visto che dicono che la mia musica, o meglio, il mio stile si avvicina appunto al suo sound - ho voluto realizzare un tributo, con una sonorità greco-elettronica e con inserti a tratti orchestrali, che danno la sensazione di trovarsi lì, in quella meravigliosa terra. È un brano molto dolce e particolare».

Come sta affrontando la sfida del creare musica da casa, causa pandemia?
«Direi che si ha il vantaggio di avere piu tempo da dedicare alla composizione, alla ricerca di nuovi suoni. L'elettronica, come nel mio caso, ha i suoi vantaggi, soprattutto se hai una struttura che ti permette di non spostarti. Fortunatamente per me, ho tutto "in casa" e posso fare produzioni in maniera indipendentemente, senza dover far capo a studi di registrazione esterni».

Proporrà "Revelation" in live streaming, in attesa della ripresa dei concerti?
«Sto allestendo un nuovo studio e un nuovo setup, piu limitato ma più efficace tecnicamente. Appena tutto sarà pronto, ho intenzione - previo annuncio ovviamente - di fare un live streaming, proponendo non solo "Revelation" ma anche altri brani del mio repertorio. Sarà una bella esperienza e mi auguro di potervelo annunciare al piu presto sul sito ».

PETER IROCK
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-29 06:41:02 | 91.208.130.85