Cerca e trova immobili

SVIZZERAMigros vende melectronics a Mediamarkt: «In Ticino abbiamo giocato d'anticipo»

18.06.24 - 10:50
Chiusi 17 negozi in tutta la Confederazione e tagli per 150 impiegati. Migros Ticino rassicura: «Da noi nessuna ripercussione sul personale».
20 Minuten/Migros Ticino
Fonte awp/dpa/red/zaf
Migros vende melectronics a Mediamarkt: «In Ticino abbiamo giocato d'anticipo»
Chiusi 17 negozi in tutta la Confederazione e tagli per 150 impiegati. Migros Ticino rassicura: «Da noi nessuna ripercussione sul personale».

ZURIGO - Passo avanti di Migros nella sua riorganizzazione: 20 dei suoi 37 negozi Melectronics saranno venduti a Mediamarkt. I restanti 17 saranno chiusi, ha annunciato oggi la Società svizzera impiegati di commercio (Kfmv) in qualità di partner sociale.

I negozi che non sono stati acquisiti chiuderanno al più tardi nel novembre 2024. Secondo Kfmv, perderanno il posto di lavoro circa 100 dipendenti dei negozi e 50 dipendenti della società associata Fachmarkt AG.

Sedi ticinesi - Per quanto riguarda le sedi melectronics sul territorio ticinese «la Cooperativa Migros Ticino si è mossa con buon anticipo», ci conferma il portavoce Luca Corti che conferma come «al momento non esistono più filiali di melectronics “stand alone”, tutte le superfici di vendita dedicate all'interno dei supermercati sono già state adattate al nuovo formato». La misura «non avrà ripercussioni sul personale».

C'è ancora, conferma Corti, del lavoro da fare: «Metrature e assortimenti sono stati calibrati a Lugano (con la chiusura del quarto piano della Migros cittadina, ndr.) e Agno e si sta lavorando a S. Antonino. In futuro l’offerta si incentrerà su elettrodomestici, accessori e materiali d’uso e consumo: batterie, cartucce per stampanti, eccetera. Gli assortimenti saranno gestiti da Migros Supermercati SA».

Stesso discorso per quanto riguarda la filiale del centro Serfontana di Morbio Inferiore, al momento in via di ristrutturazione: «Anche qui verrà proposto un assortimento all’interno del supermercato, gestito da Migros Supermercati SA e incentrato principalmente su articoli di marca propria, principalmente Miostar e Durabase».

In vetrina Micasa, Bike World e Do it+Garden - Stando a quanto annunciato, Migros è anche intenzionata a vendere anche Micasa, Bike World e Do it+Garden. Nel frattempo, il processo di dismissione avviato per SportX e Mibelle è ancora in corso, secondo un comunicato stampa.

Le brutte notizie continuano - Nel suo piano di revisione, ha reso noto oggi l'azienda, Migros intende sopprimere circa 415 posti di lavoro presso Migros Industrie. Ha inoltre precisato che circa 255 impieghi, di cui 190 in Svizzera, saranno tagliati presso il produttore alimentare Delica.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

bobifurgo 1 mese fa su tio
Migros una grande azienda, certo unitamente a Denner e Coop comandano il mercato alimentare in Svizzera e fanno quello che vogliono e per fortuna sono delle cooperative....Migros per chi se lo ricorda, molti anni or sono, faceva servizio nelle valli, in montagna e nelle zone discoste servizio con i propri camion. Una volta fatti chiudere tutti i negozietti di paese o di valle hanno abbandonato il servizio. Anche questo la dice lunga sulla politica dell' azienda ed ora si danno un gran daffare con lo shop on line e fano chiudere diverse attività del gruppo lasciando a casa una sacco di gente. Migros realizza ogni anno bilanci miliardari, realizzando giustamente utili importanti, che non ci vengano però a dire che non si possa fare qualche sforzo per arginare il problema, visto che il mercato dell'alimentare l'hanno praticamente in mano in "collaborazione" l' affiliata Denner e con la concorrente Coop. Lidl e Aldi cercano di fare loro concorrenza e danno qualche grattacapo ai sopraccitati leader del mercato, ma sono ancora lontani dall' impensierirli. Purtroppo, vergogna !!!!

diessegi 1 mese fa su tio
Risposta a bobifurgo
Concordo con quanto lei scrive. Vedo con piacere che in molti luoghi i piccoli negozi di paese stanno rinascendo, grazie all’iniziativa di singole persone o di gruppi, spero facciano da traino ed esempio per altri. Non metterei Denner sul medesimo piano di Migros e Coop: in definitiva si tratta molte volte di negozi gestiti in franchising; quindi chi li gestisce se ne assume anche il rischio. Lidl e Aldi li frequento raramente, mi disturba il loro modo di esporre la merce, aiutati in questo anche dal comportamento di molti frequentatori che rovistano alla cdc quanto esposto e lasciano un disordine che sinceramente disturba.

F/A-19 1 mese fa su tio
Risposta a diessegi
Cdc....😂🤠😱

Elisa_S 1 mese fa su tio
Come era la frase slogan della pubblicità della [email rimossa]igros ? Appartiene a chi ? La m.igros ormai non e più [email rimossa].igros con la [email rimossa] maiuscola da anni... Hanno pensato troppo in rosa...e adesso che vedono la tempesta arrivare cambiano rotta lasciando a terra , con conseguenze annesse, centinaia e centinaia di posti di lavoro. Il fatto che vendono una [email rimossa]igros Industria ([email rimossa]ibelle) una delle poche che producono prodotto di igiene per uso quotidiano (beni di prima necessità) la dice lunga sulla loro visione della "Svizzera per la Svizzera ". E non dimentichiamo che il fatturato del Gruppo e tutt'altro che in rosso.

Elisa_S 1 mese fa su tio
Risposta a Elisa_S
Email rimossa , Indirizzo posta elettronica rimossa e la lettera M ! Ma va la...

Aurigliano 1 mese fa su tio
Vedrete che fra un po' venderà anche la Denner

Voilà 1 mese fa su tio
Risposta a Aurigliano
Non credo, tramite Denner può vendere alcolici, cio che il fondatore non voleva e che i soci hanno respinto in votazione.

Sciguetto 1 mese fa su tio
Può vendere tranquillamente melectronics ecc., tanto ha galaxus…

F/A-19 1 mese fa su tio
Ma come? Migros non andava a gonfie vele? Invece pare che fa acqua da tutte le parti. Ma da un lato la cosa non mi tocca, i grandi centri commerciali hanno fatto morire i negozi di paesedi paese di cui la gente non aveva bisogno dell’auto per spostarsi, andava a piedi a fare la spesa come in posta e come a buttare la spazzatura. Ora il mondo va male anche per questo, si genera traffico e la gente non ha più un’impiego. Casse automatiche? Altri posti di lavoro in meno, quand’e che ci nutriremo con qualche pillola al giorno, così non dovremo più nemmeno far la spesa ne cucinare, ed il wc in comune, sala comunale e wc pubblico, a turni una volta al mese andremo a ca.... cerchiamo di non saltare i turni , mi raccomando .....

Gufo1 1 mese fa su tio
La grande distribuzione svizzera, incarnata da Migros e Coop, è responsabile dello spolpamento quotidiano, senza scrupoli della popolazione, questo a causa degli orrendi margini di guadagno che applicano sui prezzi alla vendita. Infatti, molto spesso, nelle inchieste dei siti specializzati di confronto prezzi, ottengono i posti peggiori in fatto di convenienza. Eppure, queste due aziende sono tuttora organizzate in qualità di cooperative, le quali, per statuto, non dovrebbero nemmeno mirare al profitto ma solo ad un'equa retribuzione dei propri soci. Io sono socio d'entrambi ma non ho mai visto un solo Franco. Solo insignificanti sconti che però comportano l’obbligo d’acquisto (doppia fregatura ai soci). Con i loro utili - al posto di mantenere bassi i prezzi - durante i decenni scorsi, hanno fatto scempio del mercato fagocitando tutti i concorrenti possibili. I nuovi sviluppi indicano che, senza ritegno, a poco a poco si stanno sbarazzando delle loro storiche marche che adesso ritengono poco redditizie. Oltre a snaturare l’essenza delle imprese che furono e che i fondatori hanno voluto, lo fanno chiaramente a scapito dei propri impiegati che ora rischiano il posto di lavoro. Una vera vergogna nazionale. Hanno fallito pure nei momenti topici degli ultimi decenni: durante la pandemia, quando hanno registrato utili astronomici (soprattutto nei servizi online) e in questa fase inflazionistica (durante la quale, oltre a caricare 1:1 sul consumatore finale gli aumenti dei fornitori, hanno accresciuto in modo subdolo i loro margini di guadagno. Lo dimostra chiaramente il fatto che l’aumento del loro utile netto è più alto del tasso d’inflazione). Al posto di venire incontro alla gente in difficoltà, proseguono imperterriti nella loro cupidigia. Consumatori, ribellatevi! Fate loro sapere in ogni modo, in ogni occasione, di non voler stare più al gioco.

Elisa_S 1 mese fa su tio
Risposta a Gufo1
Hai ragione 🦉 ma purtroppo vendono beni di prima necessità dei quali non possiamo farne a meno. La loro rete ormai e talmente grande che difforme si può ricattare. E però anche vero che potremmo solo comprare da loro prodotti Migros prodotti dalle industrie produttrici Migros che sono parecchie in Svizzera ...così da fargli rammentare lo scopo iniziale della Migros.

Gufo1 1 mese fa su tio
Risposta a Elisa_S
Ci sono Aldi e Lidl, che, oltre ad applicare prezzi più morigerati stanno diventando piutto forti nell'offrire prodotti locali. I due Giganti Arancioni vanno così messi sotto pressione. Si cambi aria.

francox 1 mese fa su tio
Ad Agno c'è un bel negozio ma le casse aperte sono sempre insufficienti. Non faccio da cassiere senza avere uno sconto, quindi per me niente casse automatiche. Quindi, bye bye Migros Agno.

francox 1 mese fa su tio
Risposta a francox
senza Melectronics. Pure.

Linette 1 mese fa su tio
La Migros è semplicemente una ditta che vuole profitti vi ricordate quanto ha introdotto il servizio a domicilio nelle valli? Lo ha fatto solamente per far chiudere i piccoli negozi riuscito lo scopo ha soppresso il servizio

TopìX 1 mese fa su tio
Risposta a Linette
Esatto 😭😭😭Sebbene che lo scopo del suo fondatore fosse diverso

F/A-19 1 mese fa su tio
Risposta a Linette
E quindi bisogna fare la spesa con testa, anche il consumatore fa la spesa dove gli conviene, con la stessa logica del profitto. Se facciamo la spesa in Italia si vede che è conveniente, d’altronde i negozi in paese potevano costare anche di più ma avevi la spesa a km zero, ora i grandi magazzini sono dei grandi generatori di traffico e l’essere umano sempre più un pecorone.

TopìX 1 mese fa su tio
Passi avanti??? A me sembra passi indietro!! La Migros non è nata con un simile spirito aziendale. È nata x essere x la gente, capillare e vicina ai dipendenti e alle piccole realtà. Qui invece l’ormai colosso Migros ha ancora fame e vuole ingigantirsi ancora di più, dimenticandosi volontariamente delle sue origini. Zero complimenti!!! Anzi…!!!

Rigel 1 mese fa su tio
Risposta a TopìX
A dire la verità, secondo me, è quando si è ingrandita a dismisura che ha snaturato e sue origini.

TopìX 1 mese fa su tio
Risposta a Rigel
È la stessa identica cosa che sto dicendo io…. Acquisire, vendere e puntare sulla centralizzazione, equivale proprio a questo
NOTIZIE PIÙ LETTE