Immobili
Veicoli

STATI UNITICrypto-voragine, FTX deve oltre 3 miliardi ai suoi primi 50 creditori

21.11.22 - 07:37
Secondo i documenti processuali il singolo importo più elevato da restituire ammonta a 226 milioni di dollari
Reuters
Fonte ats
Crypto-voragine, FTX deve oltre 3 miliardi ai suoi primi 50 creditori
Secondo i documenti processuali il singolo importo più elevato da restituire ammonta a 226 milioni di dollari

NEW YORK - Ftx, la piattaforma per lo scambio di criptovalute fallita per mancanza di liquidità all'inizio del mese, deve ai suoi 50 maggiori creditori almeno 3,1 miliardi di dollari. Lo scrive il Washington Post, citando nuovi documenti processuali.

L'importo più alto da restituire è di 226 milioni di dollari. Ci sono anche 10 creditori che vantano crediti per almeno 100 milioni di dollari. Tra le società che hanno investito in Ftx figurano BlackRock, Sequoia Capital, Tiger Global e il fondo pensionistico Ontario Teachers' Pension Plan.

COMMENTI
 
falco8 2 sett fa su tio
Le indagini sono appena iniziate e si capisce che questo è uno scandalo che va ben oltre la semplice malversazione finanziaria e tocca la politica US ai più alti livelli, tra lavaggio di denaro per far perdere le tracce dei reali beneficiari dei doni miliardari ai legami oscuri col governo ukraino che ristornava una parte degli dei 'doni' e aiuti su FTX che poi li 'ridonava' a diverse lobby dei media e ai partiti e ai politici US e ukr. Per non parlare dell'adorazione dei media e della politica per il CEO-guru che mescolava, sesso, politica e veganismo il tutto con I SOLDI DEI CLIENTI di cui facevano parte anche fondi d'investimento e casse pensioni! Un scandalo di epiche proporzioni, ma come sempre in quei casi che vanno a braccetto con l'elite politica, il CEO rischia di ritrovarsi senza volerlo 'suicida' e quindi il rischio che la verità venga offuscata è reale. |||||||||||| A quelli che capiscono poco di crypto, questo fatto non è legato direttamente al funzionamento delle due maggiori blockchain che rimangono solide, è uno schema finanziario criminale che ha approfittato della mancanza di controlli sulle piattaforme di trading centralizzate e la crescente popolarità delle crypto con i clienti instituzionali. Purtroppo per tanti di questi clienti, il fatto che il CEO-guru era spesso a braccetto con l'élite politica, compreso Zel, era una garanzia di solidità e onestà!
falco8 2 sett fa su tio
Evidentemente ho semplificato all'osso lo storia che è molto più complessa. Purtroppo questo fatto mette un freno alla democratizzazione delle cryptovalute; alla maggior parte della gente rimarrà in testa che le crypto servono solo per i schemi criminali e la speculazione selvaggia, ma la tecnologia permette molto più di questo.
Daniel Belloli 2 sett fa su tio
Mi conforta sapere che qualcuno di informato c'è ancora. Ho sentito che faranno un film sulla faccenda FTX, se uscirà davvero diventerà leggendario come "The Big Short".
NOTIZIE PIÙ LETTE