Depositphotos (scanrail)
Prosegue l'impatto significativo del coronavirus sul commercio estero dell'Eurozona.
UNIONE EUROPEA
16.10.2020 - 11:170

Il Covid pesa sul commercio estero

Confermato il rincaro negativo nel mese di settembre

BRUXELLES - Prosegue l'impatto significativo del coronavirus sul commercio estero dell'Eurozona: in agosto si è registrato un calo del 12,2% rispetto allo stesso mese del 2019. L'import è sceso del 13,5%. Il commercio dentro l'area euro è sceso a 129,2 miliardi di euro, giù del 4,6% rispetto ad agosto 2019, ha indicato oggi Eurostat.

Rincaro sempre più negativo nella zona euro: in settembre è stimato a -0,3%, in calo dal -0,2% di agosto. Lo fa sapere Eurostat che conferma la sua stima flash del 2 ottobre.

Il tasso più basso si è registrato in Grecia (-2,3%), Cipro (-1,9%) ed Estonia (-1,3%). I più alti in Slovacchia (1,4%), Austria (1,3%) e Olanda (1%).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-21 03:58:24 | 91.208.130.85