Keystone
Proteste in Brasile.
BRASILE
23.09.2020 - 17:570

Il gigante del petrolio Petrobras indagato per una presunta frode miliardaria

Indagati «possibili atti di corruzione e riciclaggio di denaro»

BRASILIA - Gli inquirenti dell'inchiesta Lava Jato hanno lanciato oggi un'operazione in tre Stati brasiliani (San Paolo, Rio de Janeiro e Sergipe) contro alcuni sospettati di frode nei contratti per circa 2,7 miliardi di dollari della compagnia statale petrolifera Petrobras con due aziende straniere.

La 75/ma fase della Lava Jato indaga «possibili atti di corruzione e riciclaggio di denaro» nei contratti di Petrobras con il gruppo malese Sapura Energy per tre navi che operavano nei campi petroliferi della zona «pre-sale».

I contratti nel mirino dei pm sono avvenuti nel 2011 e includono la multinazionale Seadrill, specializzata in perforazioni in acque profonde e altre attività legate all'industria petrolifera.

Secondo la procura federale, le imprese che hanno vinto queste gare hanno ottenuto da Petrobras informazioni riservate che hanno consentito loro di competere con un vantaggio. Ci sono «indicazioni» che in cambio di questi dati siano state pagate tangenti pari all'«1,5% dei contratti», sostiene l'accusa.

Keystone
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-01 02:48:40 | 91.208.130.85