Keystone
REGNO UNITO
02.07.2020 - 20:440

Nel Regno Unito 15'000 licenziamenti in 3 giorni

Toccati ristorazione, vendita e trasporto aereo. Anche Harrod's tagliera il 14% del personale

LONDRA - Si moltiplicano gli annunci di tagli di posti di lavoro nel Regno Unito, soprattutto nella ristorazione, nel retail, nel trasporto aereo: 15.000 posti di lavoro in meno circa, facendo la somma, nei soli ultimi tre giorni.

L'ultimo colpo di maglio arriva da Casual Dining Group, azienda proprietaria delle catene di ristoranti Café Rouge e Bella Italia, già in crisi prima della pandemia, con la chiusura immediata di 91 esercizi e l'esubero di 1900 persone su un organico di 6000 nel Paese.

La società è in amministrazione controllata, alla ricerca di compratori almeno di una parte del business: impresa sempre più complessa sullo sfondo del terremoto innescato dal lockdown. Ieri SSP Group, holding titolare nel Regno delle popolari catene di rosticcerie e caffè-ristoranti Upper Crust e Caffè Ritazza, aveva reso noto un piano di tagli di ben 5000 occupati sull'isola; mentre i celebri grandi magazzini Harrods si preparano a licenziare il 14% del personale.

Anche grandi aziende come British Airways, EasyJet o la branca britannica di Ryanair hanno messo in cantiere pesanti ridimensionamenti della forza lavoro; al pari di Airbus che ha precisato oggi che circa 1800 delle migliaia di dipendenti - soprattutto amministrativi - coinvolti da un preannunciato programma di ristrutturazione e licenziamenti globale perderanno il posto negli impianti di Broughton, in Galles, e di Filton, vicino a Bristol.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-14 13:36:07 | 91.208.130.87