Keystone
Emmanuel Macron, Presidente francese, partecipa alla videoconferenza del Consiglio Europeo.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
TURCHIA
21 min
Santa Sofia può tornare a essere una moschea
Il tribunale competente ha annullato il decreto di Atatürk che convertiva il monumento in museo.
FRANCIA
1 ora
Medici senza frontiere è «razzista»
Una lettera firmata da mille collaboratori, per protestare contro le politiche della ong
ITALIA
1 ora
A Lampedusa venti sbarchi in un giorno
In totale nell'isola sono arrivati 618 profughi in 24 ore. Strutture al collasso
SVIZZERA
2 ore
Il criceto europeo è ufficialmente una specie a rischio estinzione
Lo sostiene l'Unione internazionale per la conservazione della natura che teme che fra 30 anni possa estinguersi
ITALIA
2 ore
Accoltellato alla gola a 14 anni con una bottiglia rotta
È l'ennesima lite tra giovanissimi che finisce in violenza nel Varesotto: «Schiaffoni ai genitori dei bulli».
MONDO
3 ore
Applicazioni, utilizzo record durante il lockdown
Tra aprile e giugno ne sono state scaricate 35 miliardi
ITALIA
3 ore
Il Mose al primo test completo. Conte: «Non siamo qui per una passerella»
Era la prima volta che tutte le paratoie mobili venivano azionate contemporaneamente.
FOTO
STATI UNITI
3 ore
Un murale di Black Lives Matter davanti alla Trump Tower
Tra i realizzatori c'era anche il sindaco Bill de Blasio
ITALIA
4 ore
«Alberto di Monaco è il padre di mia figlia»
Lo sostiene una donna brasiliana che vive nelle Marche che ne vuole il riconoscimento ed è ricorsa al tribunale
KAZAKISTAN
5 ore
In Kazakistan si parla di una "polmonite sconosciuta"
L'ambasciata cinese ha messo in guardia i propri connazionali. Nur-Sultan smentisce.
PERÙ
5 ore
2457 donne sono scomparse in sei mesi
Nella fase acuta della pandemia sono stati denunciati 28 femminicidi
COREA DEL SUD
6 ore
Cinque giorni di commemorazione funebre per Park Won-Soon
In una nota il sindaco di Seul si è scusato con «tutti» e in particolare con la sua famiglia
STATI UNITI
7 ore
11enne morta di Covid-19 in Florida
Si tratta del quarto minorenne che muore nello Stato a causa del virus
FOCUS
7 ore
L'inizio di un genocidio: tutto cominciò l'11 luglio di 25 anni fa
Viaggio a Srebrenica, teatro di atroci torture durante la guerra in Bosnia-Erzegovina
AUSTRALIA
8 ore
L'Australia punta le aziende di Hong Kong e irrita la Cina
L'ambasciata cinese a Canberra ha reagito parlando di accuse infondate, ipocrisia e grave interferenza
UNIONE EUROPEA
23.04.2020 - 20:540

Passi avanti per il pacchetto di misure dell'Eurogruppo

Le dichiarazioni rilasciate dai principali leader europei dopo la videoconferenza odierna

BRUXELLES - La videoconferenza dei leader Ue sulla risposta economica alla crisi del coronavirus è terminata. Secondo quanto riferiscono fonti Ue, i capi di Stato e di governo hanno dato il loro avallo al pacchetto di misure dell'Eurogruppo e di renderle operative per il primo giugno.

Tra le misure figurano il piano della Banca europea per gli investimenti (Bei), il Meccanismo europeo di stabilità (Mes) e il Sure, uno strumento contro la disoccupazione garantito da tutti gli Stati membri che dovrebbe servire a salvaguardare l'occupazione in alcuni Paesi, ad esempio Italia e Spagna, particolarmente colpiti dal nuovo coronavirus.

Inoltre c'è stato un accordo comune a lavorare su un Recovery fund. È stato dato l'incarico alla Commissione Ue di analizzare le necessità e di avanzare una proposta.

Giuseppe Conte - «L'Italia è in prima fila a chiedere il Recovery Fund. Uno strumento del genere era impensabile fino a adesso e renderà la risposta europea più solida e coordinata». Lo ha detto il Premier italiano in una breve dichiarazione dopo il Consiglio europeo spiegando che dal Consiglio Ue è arrivato l'ok «all'urgenza» del piano.

Angela Merkel - «Abbiamo parlato in modo aperto e in spirito di collaborazione», ha spiegato Angela Merkel dopo il consiglio europeo in videoconferenza. «Non su tutto siamo della stessa opinione», ha comunque aggiunto.

Per la ripresa dalla crisi economica, «tutti hanno concordato sul fatto che serva un piano congiunturale, o come viene chiamato anche recovery plan o recovery fund», ha sottolineato Merkel. «Voglio dire in modo molto chiaro che una risposta comune del genere è anche nell'interesse tedesco". "La Germania sta bene solo se l'Europa sta bene», ha aggiunto.

Merkel ha spiegato che non si è stati ancora tutti d'accordo per ora su come finanziare il Recovery fund, «se con sussidi o prestiti». La Commissione ha adesso l'incarico di vedere come dovrà essere architettato e finanziato il Recovery fund.

Emmanuel Macron - «Piani di rilancio dopo questa crisi dovranno essere finanziati e dovranno essere massicci», ha indicato dal canto suo il Presidente francese, parlando dall'Eliseo dopo la videoconferenza. «Bisogna essere all'altezza di questa risposta e decidere il più presto possibile le risposte più forti possibili. Servono trasferimenti di risorse verso i Paesi Ue più colpiti da questa crisi, non dei prestiti», ha sottolineato.

«C'è un consenso sulla necessità di una risposta rapida e forte. Ci sono disaccordi che restano sui meccanismi», ha rilevato il Presidente francese.

«E, dico sinceramente» ha continuato Macron, «se l'Europa deve indebitarsi per fare prestiti ad altri Paesi, allora non siamo all'altezza della risposta. Perché questi prestiti andranno ad aggiungersi al debito che questi Paesi già hanno. E gli squilibri finanziari che ci sono nei Paesi più fragili, più colpiti dalla crisi non risolveranno niente. Questi Paesi avranno semplicemente un prestito in più, non con i mercati, ma con il resto dell'Europa. E non si risolverà il problema di fondo".

Ursula von der Leyen - «C'è solo uno strumento che può portare questa ripresa, ed è il budget Ue legato al Recovery fund», gli «investimenti devono essere anticipati e deve esserci un giusto equilibrio tra sovvenzioni e prestiti», ha sostenuto dal canto suo la presidente della Commissione Ursula von der Leyen al termine del vertice Ue.

Per disporre delle risorse necessarie ad affrontare la crisi «non servono miliardi ma trilioni di miliardi», ha annunciato la presidente della Commissione, indicando la necessità, almeno per i primi anni, di raddoppiare (dall'uno al due per cento del Pil Ue, ovvero da 1000 a 2000 miliardi di euro) le risorse a disposizione del bilancio Ue.

Charles Michel - «I leader dell'Ue hanno dato il loro endorsement al pacchetto di tre reti di protezione» elaborato dall'Eurogruppo, che include Sure, piano Bei, e Mes, per un ammontare complessivo di 540 miliardi di euro, «ed abbiamo chiesto che diventi operativo per il primo giugno», ha detto il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al termine della videoconferenza.

«Sono ottimista, anche se il compito è difficile con le diverse sensibilità in Ue e non è una sorpresa ma sento che c'è una forte volontà politica a lavorare insieme e riuscire e costruire compromessi», ha aggiunto Michel.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 2 mesi fa su tio
Francamente parlando non me ne frega nulla dell'UE (fallimentare sotto ogni aspetto) e della vicina Italia (pufatt!).
Summerer 2 mesi fa su tio
L'Italia ha vissuto e vive al si sopra delle proprie possibilità finanziarie. Debiti. Ed ora in crisi chiede di fare debiti scaricandoli su altri paesi? Ma quando impareranno? Per fortuna la Germania, AT e NL frenano le idee distruttive italiane.
seo56 2 mesi fa su tio
Perché lo dice Conte...?
Summerer 2 mesi fa su tio
@seo56 Copiano gli articoli del corriere della sera... via le agenzie di stampa.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-10 15:56:56 | 91.208.130.85