Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
4 ore
Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna
PARAGUAY
4 ore
Bruciano le foreste del Paraguay, il Wwf: «È emergenza nazionale»
SVIZZERA
5 ore
La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook
LUSSEMBURGO
6 ore
Brexit: «Una nuova estensione solo se ha uno scopo»
STATI UNITI
6 ore
Tour di Michelle Obama: biglietti fino a 4'200 dollari
FRANCIA
7 ore
L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi
TUNISIA
7 ore
Presidenziali tunisine: possibile ballottaggio Saied-Karoui
COREA DEL NORD
7 ore
Kim ha scritto una lettera a Trump
IRAN
8 ore
Teheran sequestra una nave emiratina nello Stretto di Hormuz
UNIONE EUROPEA
8 ore
Johnson: «Non chiederò un'estensione, la Brexit resta il 31 ottobre»
STATI UNITI
8 ore
L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto
PARIGI
10 ore
Edward Snowden: «La prego Macron mi conceda l'asilo"
ROMA
11 ore
Estorsioni e violenze, arrestati i capi ultrà della Juve
TELEFONIA
11 ore
Ma quale tramonto per Apple, la domanda di iPhone è superiore alle attese
FRANCIA / SIRIA
11 ore
Le famiglie dei jihadisti francesi accusano Parigi di omissione di soccorso
IRLANDA
20.09.2017 - 14:400
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:09

Ex pilota di Ryanair: «La crisi è dovuta alla fuga di piloti»

Per James Atkinson, «la compagnia non riesce a rimpiazzare i piloti allo stesso ritmo con cui loro lasciano»

DUBLINO - Ryanair non riesce a far fronte alle continue dimissioni dei suoi piloti che, scontenti di come vengono trattati, preferiscono lasciare pur di non sottostare alle rigide regole della compagnia low cost: è questo, secondo un ex pilota del vettore irlandese - James Atkinson - il vero motivo all'origine della decisione di cancellare migliaia di voli.

In un articolo pubblicato oggi dal quotidiano britannico "Guardian", Atkinson, che ha pilotato aerei Ryanair dal 2006 al 2014 e adesso lavora per una compagnia cinese, scrive tra l'altro: «C'è un problema di fondo alla Ryanair, cioè semplicemente la compagnia non riesce a rimpiazzare i piloti allo stesso ritmo con cui loro lasciano. Il capo della società, Michael O'Leary, insulta pubblicamente i piloti e la sua politica è sempre stata quella di respingere qualsiasi tentativo di raggiungere un contratto collettivo» di lavoro.

Per questo, osserva, «la stima attuale secondo cui oltre 700 piloti della Ryanair hanno lasciato la compagnia aerea nell'ultimo anno fiscale non mi sorprende». La strategia usata dal vettore per «controllare» i propri dipendenti si basa su «tattiche molto antiche di dividi e conquista - prosegue Atkinson -, mantenendo diversi contratti, e perfino metodi di assunzione, tra il personale che svolge le stesse mansioni».

1 anno fa Ryanair: ai piloti bonus fino a 12mila euro per tagliare le ferie
1 anno fa Ryanair recupera in Borsa
1 anno fa Caos Ryanair? "Colpa" di Norwegian
1 anno fa Ryanair, a rischio 400mila passeggeri
1 anno fa Ryanair: oltre il 98% dei clienti non è interessato dallo stop
1 anno fa L'Ue: «Ryanair rispetti le regole sul rimborso e l'indennizzo dei passeggeri»
1 anno fa Ryanair, i voli soppressi fanno male in Borsa
1 anno fa Caos a Ryanair, cancellati 82 voli
2 anni fa Ryanair taglia 2000 voli
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-16 23:11:43 | 91.208.130.85