Cerca e trova immobili

ISRAELE - HAMAS L'allarme di Amnesty: «Bombe ad ampio raggio sulle abitazioni civili»

05.12.23 - 13:00
L'organizzazione ha raccolto le prove di attacchi potenzialmente «indiscriminati» contro la popolazione civile a Gaza
Reuters
Fonte Amnesty International
L'allarme di Amnesty: «Bombe ad ampio raggio sulle abitazioni civili»
L'organizzazione ha raccolto le prove di attacchi potenzialmente «indiscriminati» contro la popolazione civile a Gaza

GAZA CITY - L'esercito israeliano ha utilizzato delle bombe ad ampio raggio di fabbricazione statunitense (le Joint Direct Attack Munitions, JDAM) in due attacchi «illegali» e «mortali» su abitazioni civili a Gaza. È quanto afferma Amnesty International nel suo ultimo rapporto. Entrambi gli attacchi sono considerati una «violazione del diritto internazionale» e dei «crimini di guerra» da parte dell'organizzazione.

Gli attacchi di Israele - Il 10 e il 22 ottobre scorso, l’esercito israeliano ha lanciato due attacchi distinti su due abitazioni civili nel centro di Gaza, causando la morte di 19 bambini, 14 donne e 10 uomini. Il 13 ottobre le autorità israeliane avevano ordinato alla popolazione di evacuare la zona e, stando alla testimonianza dei sopravvissuti, non hanno lanciato nessun tipo di preavviso prima di sferrare l'attacco.

«Gli Stati Uniti e gli altri governi devono interrompere immediatamente il trasferimento di armi a Israele. Queste armi saranno utilizzate per commettere o aumentare il rischio di violazioni del diritto internazionale nella Striscia di Gaza», ha dichiarato Agnès Callamand, segretaria generale di Amnesty International. Gli attacchi rappresentano «l'ennesima prova che l'esercito israeliano è responsabile dell'uccisione e del ferimento di civili a Gaza», ha aggiunto.

«Non erano obbiettivi militari» - L'organizzazione non ha trovato alcuna indicazione del fatto che le abitazioni fossero obbiettivi militari o che al loro interno si nascondessero dei militi. Si teme che gli attacchi fossero diretti alla popolazione civile. Inoltre, l'uso di bombe ad ampio raggio in aree così densamente popolate potrebbe qualificare gli attacchi come "indiscriminati". In tal caso, verrebbero considerati crimini di guerra.

Le indagini - Per arrivare a queste conclusioni, gli operatori di Amnesty hanno raccolto e analizzato i frammenti delle bombe sganciate sulle abitazioni civili in questione, esaminato le immagini satellitari e intervistato i sopravvissuti. L'organizzazione ha chiesto spiegazioni all'esercito israeliano, che al momento della pubblicazione del rapporto non si era ancora fatto sentire.

COMMENTI
 

medioman 2 mesi fa su tio
Finché ci saranno armi (soprattutto statunitensi), ci saranno sempre morti e sofferenze 😞

Peter Parker 2 mesi fa su tio
E ci sarà un nuovo rapporto Goldstone. Ritrattato. Di valenza zero.

Gemelli57 2 mesi fa su tio
Si sono lamentati anche sull'operato di Papa Francesco xche' a ad un'udienza aveva invitato anche dei palestinesi. Apriti cielo! Ma come si permette di paragonare i due popoli ! Il peggio e' che questi atteggiamenti vengono permessi ed anzi leggittimati da quanto successo il 7 ottobre, come se Hamas e la popolazione palestinese fossero la stessa cosa. Cmq la simpatia nei loro confronti penso sia ai minimi storici, a giusta ragione direi...

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a Gemelli57
Beh di certo hanno perso anche la mia malgrado io stesso abbia due amici carissimi d’infanzia con i quali ho tuttora un ottimo rapporto, e mi dispiace per loro perché lo so che soffrono due volte sia per ciò che succede ad Israele sia per come è visto ora questo paese e gli ebrei nel mondo che altrettanto come i palestinesi sono vittime innocenti di decenni di politiche sbagliate.

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Risposta a Gemelli57
Da un popolo così con una storia così.. che altro aspettarsi.. la vergogna di quella terra e del mondo.

Keope1963 2 mesi fa su tio
Tribunale dell’Aia per 🇮🇱, inutile ricordarci cosa ha fatto Hamas il 7 ottobre, non basta nemmeno più quell’orrore per giustificare questo. Il peggio è che nessuno li ferma e quando qualcuno osa dirgli qualcosa, vedi Guterrez e pochi altri che hanno osato rimproverarli, apriti cielo, tutti antisemiti, incompetenti, parziali ecc ecc. L’arroganza del governo israeliano è senza limiti, spero vanamente che finalmente qualcuno li fermi perché questi sono crimini contro l’umanità. Mai come in questo periodo ho visto e sentito odiare Israele, questo è il vero successo di Hamas e gli Israeliani ci sono cascati per benino.

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Dice giusto! L’arroganza di Israele e la cecità dei suoi pochi seguaci qua in Tio..

Gemelli57 2 mesi fa su tio
Cri mi nali, la dri di terre, arro ganti, pieni di se'. Non dico che quanto successo decenni fa sia stato giusto xche' sappiamo tutti quali orrori siano stati perpetrati dai na zisti e non solo nei loro confronti. Certo e' che al momento x loro non provo alcuna pena ma grande fastidio, anzi vorrei non esistessero proprio.

Dex 2 mesi fa su tio
Noi stiamo appoggiando un mas-sacro

Robi57 2 mesi fa su tio
Mai avrei pensato di dirlo ma qualcuno, anni fa, aveva “forse” visto giusto.

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Risposta a Robi57
Purtroppo alla luce di quello che stanno facendo in molti lo pensano! .. io incluso!

Toti 2 mesi fa su tio
Questa non è una guerra di religione : ebrei e musulmani qui non hanno nulla a che vedere, anzi. Qui si tratta di superiorità di razza : i sionisti si considerano la razza eletta e stanno facendo ai palestinesi, quello che i na z i sti hanno fatto agli ebrei settanta anni fa. E dare degli anti se miti a chi grida al g eno ci dio è solo ipocrisia e propaganda. Un vero s chi fo e il peggio è che l'occidente è schierato con questi vi gli acchi ... c'è da vergognarsi.

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Risposta a Toti
Concordo!!

Olly 2 mesi fa su tio
Risposta a Toti
la parola s...... non è permessa in questo giornale!!! eppure sono loro gli stessi responsabili di 70 anni fa!! mettiamola giù cosi che il programma informatico l'accetta ...s. i... o....n ...i ...s...t...i...!

Olly 2 mesi fa su tio
Risposta a Olly
strano, cerco di capire come funziona la censura di tio.ch visto che un testo che volevo pubblicare non è stato accettato, non si tratta dunque della parola sionista che è censurata visto che è stata utilizzata qua sopra.

Koblet69 2 mesi fa su tio
Parliamo di israeliani, nn certo le persone più pacifiche della terra

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Se non interverranno i paesi democratici occidentali a fermare questa m a r m a g l i a stellata Davide mi auguro che intervengano i paesi musulmani e/o i paesi non democratici.. mai avrei pensato di dire questo!

Livio 2 mesi fa su tio
Se ognuno sta a casa sua e rispettasse i confini.

Keope1963 2 mesi fa su tio
Israele dev’essere fermato subito. Quello che stanno facendo non ha nulla a che fare con la sua legittima difesa. Dovranno spiegare al mondo intero e spero davanti al tribunale dell’Aia quali erano le loro intenzioni! Colpire Hamas? Si certo come no…

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Poveri ciccini.. poi si chiedono come mai al mondo nessuno li vuole o perché sono presi di mira…

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Sono il m a l e e la v e r g o g n a di quella terra.. e non solo!

Tirasass 2 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Non facciamo di ogni erba un fascio pf. All'interno di ogni paese ci sono realtà e modi di essere assai differenti. Pensiamo a tutto il movimento che da anni si oppone alla politica del governo israeliano. Con importanti e dure proteste di piazza.

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
… che evidentemente nonché palesemente non sono servite ad evitare a quello che si è arrivati ora ! Dunque perdoni se il mondo intero è arrivato a farsi un bel fascione di erba!!!

miomiomio76 2 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
Bravo Tirasass !!! Uno che ragiona oggettivamente…purtroppo il 7 Ottobre ha “sacrificato” una parte di quella popolazione che era aperta al dialogo e quella parte che è rimasta che la pensavano così , per la paura e per il trauma , si sono tirati indietro … alcuni pochi ancora “protestano” … se invece di seguire le notizie qui unicamente , e cercate testimonianze documentate su X ( magari sapendo leggere sottotitoli in inglese ) , scoprireste altre realtà … la cosa è così : più dura sta guerra e più dura sto governo che hanno al momento …. Se “buttano” ora stesso il governo N. , con che cosa si sostiene la popolazione civile israeliana davanti ai terroristi che sicuramente non aspetteranno a che avvengano le nuove elezioni ? I civili palestinesi , tra loro anche gente moderata , stanno anche essendo “bastonati” da Hamas e guai a chi collabora che li appendono e li …. Come si è potuto vedere la settimana scorsa nel West Bank …. se twittate su X questi fatti avrete evidenze di moltissimi fattori …. Più il mondo “prega “ per la salvezza dei civili e più quelli useranno martiri nel tentativo di guadagnarsi l’alleanza morale del Occidente …. Stessa cosa con gli ostaggi israeliani: il bimbo di 10 mesi Kfir e suo fratello Ariel di 4 anni , i più “aspettati “ dal pubblico sui social affinché venissero liberati , sono quelli che si sono tenuti alla fine dicendo che ora li hanno Al Qassam o che ora sono morti … che fareste voi ? Poi quelli che ce l ‘hanno con gli ebrei in generale …. Grazie a voi , è nata la necessità per quella minoranza di avere uno stato affinché non si riproducessero avvenimenti non solo come L’Olocausto ma tanti altri come in secoli precedenti…un popolo che poi non ha come filosofia “convertire “ gli altri ANZI … se ne stanno abbastanza sulle sue … chi si domanda da dove è uscito l’odio verso gli ebrei , si leggesse un po’ cosa ha fatto la Chiesa e perchè stigmó questa minoranza quando i nobili associati non potevano ripagare i crediti … gli ebrei avranno senza dubbio avuto problemi con qualche regime mussulmano ma mai sono stati sterminati come in Europa … non sopporto Netanyahu ne Ben Gvir , anche io spero ,per questo popolo ,un cambio che porti una pace duratura e giusta …ma , in questo stesso momento , se vivreste li , voi che fareste ? Un attimo di logica … poi non capisco anche come si stia dando tantissimo spazio a questo conflitto , mentre quello dell’Ucraina è passato in secondo posto e ce ne sta uno enorme , e per enorme intendo MILIONI … di un genocidio vero e proprio in Sudan e non c’è nessuna “rappresentanza “ di questa portata sui giornali occidentali …

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Risposta a miomiomio76
Mamma mia!! Che minestrone!! Minestrone con l’aggiunta di una risottata!! Se lo scopo del suo sermone era di giustificare l’ex popolo di Dio ha peggiorato le cose, mi creda. Comunque il suo finale è stato da fuochi d’artificio esplosi sulla stessa zattera.. “poi non capisco anche come si stia dando tantissimi spazio a questo conflitto..”.. è serio?!? Magari perché ci sono più morti in due mesi che in due anni in Ucraina?!? Riguardo al Sudan concordo con lei.

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a miomiomio76
Si da risonanza perché il medio oriente è da sempre una polveriera che può trascinare facilmente l’umanità in una guerra mondiale, a differenza di altri conflitti che sebbene siano una triste realtà sono più marginali, ad esempio Sudan.. poi non da ultimo c’è in corso una strage di civili innocenti con numeri da fare impallidire anche un demone.
NOTIZIE PIÙ LETTE