Timbravano per i colleghi, 30 indagati per assenteismo

ITALIATimbravano per i colleghi, 30 indagati per assenteismo

06.12.22 - 12:00
Il giudice si è detto preoccupato: «Fenomeno allarmante anche perché incide sulla quantità e sulla qualità dei servizi offerti al cittadino»
Guardia di Finanza
Timbravano per i colleghi, 30 indagati per assenteismo
Il giudice si è detto preoccupato: «Fenomeno allarmante anche perché incide sulla quantità e sulla qualità dei servizi offerti al cittadino»

TIVOLI - Timbravano i cartellini dei colleghi così che questi ultimi potessero tranquillamente andare a fare shopping oppure prendere appuntamento dal parrucchiere durante l’orario di lavoro. La Procura di Tivoli ha proceduto questa mattina al fermo di 30 indagati per truffa ai danni della Regione Lazio. Le indagini avrebbero svelato un «diffuso fenomeno dell’assenteismo» dei dipendenti dell’Ente regionale che gestisce il Parco dei Monti Lucretili.

L'operazione condotta dagli agenti della Guardia di Finanza è stata vasta e complicata. Il giudice responsabile del caso ha spiegato che «l’indagine ha permesso di ricostruire il fenomeno che risulta allarmante, perché non solo rappresenta una difesa del soggetto pubblico, ma incide anche sulla qualità e la quantità dei servizi».

Le immagini dei video delle telecamere nascoste non lasciano dubbi. Gli indagati avrebbero violato «il rapporto fiduciario con la pubblica amministrazione e anziché rispettare gli impegni lavorativi assunti, con meccanismi ben collaudati, hanno attestato la loro presenza fittizia sul posto di lavoro nel mentre si trovavano in tutt’altro luogo».

Durante l’orario di lavoro alcuni dipendenti «si assentavano per attività personali che nulla avevano a che fare con il servizio per effettuare le attività più disparate, quali fare shopping o andare dal parrucchiere se non addirittura per tornare a casa e rientrare sul luogo di lavoro solo per registrare l’uscita», ha spiegato la Procura. 

COMMENTI
 
Uluru 2 mesi fa su tio
Ma no dai! In Italia succedono queste cose????
MaryOne89 1 mese fa su tio
in svizzera mai visto, nooo mai.
Ascpis 2 mesi fa su tio
Negli anni 70 ci hanno fatto più di un film x far vedere che c’era questo problema… RIP Paolo Villaggio
gigipippa 2 mesi fa su tio
I cosiddetti quadri non timbrano, ma anche molti di loro rubano, eccome anche fra i nostri.
Gus 2 mesi fa su tio
Questa è l'Italia, ma mi domando se ci sono Italiani che fanno così anche qui da noi. Speriamo di no.
Alone 2 mesi fa su tio
non basta un confine per dimenticare le buone abitudini...
MaryOne89 1 mese fa su tio
no bastano gli svizzeri che lo fanno. Sono già abbastanza quelli.
pag 1 mese fa su tio
QUI IN TICINO LO FANNO I TICINESI... PENSO CHE BASTI, NO?
MaryOne89 1 mese fa su tio
esatto
Isone 2 mesi fa su tio
Gente che a quanto pare non gli importa nulla di perdere il lavoro. Licenziare, lasciare a casa senza disoccupazione in quanto violazione grave del rapporto lavorativo, e sostituire con personale motivato e retribuito in base al merito, come si fa nel settore privato.
NOTIZIE PIÙ LETTE