Immobili
Veicoli

IRANCaos e scontri con la polizia in Iran, sono già nove le vittime

22.09.22 - 12:15
I manifestanti bruciano per terra i veli delle donne in segno di protesta contro la violenza della "polizia morale"
AFP
Fonte ATS
Caos e scontri con la polizia in Iran, sono già nove le vittime
I manifestanti bruciano per terra i veli delle donne in segno di protesta contro la violenza della "polizia morale"

TEHERAN - Sono nove le vittime delle proteste in Iran seguite alla morte di Mahsa Amini, la 22enne deceduta dopo essere stata arrestata dalla polizia morale a Teheran perché non indossava correttamente il velo. È l'ultimo bilancio ufficiale.

Secondo un nuovo rapporto ufficiale pubblicato oggi sette manifestanti e quattro membri delle forze di sicurezza sono stati uccisi dall'inizio delle proteste, sei giorni fa, per la morte di una donna detenuta dalla polizia morale. I funzionari iraniani hanno negato qualsiasi coinvolgimento delle forze di sicurezza nella morte dei manifestanti.

Tre paramilitari «mobilitati per affrontare i rivoltosi» nella città nord-occidentale di Tabriz, nella città centrale di Qazvin e nella città nord-orientale di Mashhad sono stati uccisi mercoledì con coltelli o proiettili, secondo le agenzie di stampa iraniane. Secondo la stessa fonte, un membro delle forze di sicurezza è stato ucciso martedì durante le proteste a Shiraz.

Anche sette manifestanti sono stati uccisi, tra cui uno accoltellato a morte mercoledì a Qazvin, secondo l'agenzia di stampa Fars. Stando ai funzionari iraniani altri quattro sono stati uccisi nel Kurdistan (nord-ovest), da cui proviene Mahsa Amini, e due a Kermanshah (nord-ovest).

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO