Immobili
Veicoli
keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
3 ore
Quirinale: ancora una fumata nera nella quinta giornata di votazione
Sergio Mattarella ha ricevuto 336 voti. Domani molto probabilmente sarà la giornata decisiva
FRANCIA
6 ore
Macron e Putin d'accordo sulla necessità di una de-escalation
Non si è parlato di un'offensiva da parte della Russia, ha fatto sapere l'Eliseo
ITALIA
8 ore
Quirinale: quinta fumata nera
Maria Elisabetta Casellati ha ricevuto solamente 382 voti. Doppio votazione oggi: si riparte alle 17.00
ITALIA
9 ore
Giuliano Ferrara ricoverato d'urgenza per un infarto
Il celebre giornalista si trova all'ospedale di Grosseto, in condizioni gravi ma stabili
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
La sorella di Omicron sarebbe anche in Lombardia
Sul portale internazionale di dati genomici sono stati segnalati dieci casi di BA.2 nella vicina Penisola
FRANCIA
11 ore
Fermata la mamma del bambino trovato morto in una valigia
La donna era in fuga dalla sera di mercoledì, giorno in cui il piccolo di 10 anni è scomparso da casa
REGNO UNITO
12 ore
Il rapporto sul Partygate rischia di essere monco
La polizia ha chiesto all'alta funzionaria Gray di «fare riferimenti minimi» perché le indagini non siano compromesse
ITALIA
14 ore
Il giallo di Camilla Canepa, i dottori sapevano che era vaccinata
La 18enne e la sua famiglia avevano avvisato i medici, nonostante questo non sono state seguite le linee guida dell'Isth
FLORIDA
15 ore
Le ricerche dei 40 dispersi verranno interrotte. C'è un sopravvissuto
Dopo l'incidente avvenuto sabato a 70 chilometri dalle coste della Florida, sono stati ritrovati cinque corpi in mare
ITALIA
21.07.2021 - 20:570

Mottarone, prende avvio l'incidente probatorio

I partecipanti? Una settantina in tutto, tra vittime e loro famigliari, compresi quelli del piccolo Eitan

Domani si inizierà dunque a fissare le prime prove che avranno valore durante il processo.

MILANO  - Si apre una nuova fase nelle indagini sull'incidente del Mottarone. A due mesi esatti dalla tragedia in cui sono morte quattordici persone, prende avvio domani l'incidente probatorio sulla funivia.

Una settantina i partecipanti - Al centro congressi della Provincia di Verbania con i difensori degli indagati, quattordici in tutto, tra cui la società Ferrovie del Mottarone e la Leitner, la multinazionale che si occupava della manutenzione dell'impianto, ci saranno anche gli avvocati delle parti offese. Una settantina in tutto, tra vittime e loro famigliari, compresi quelli di Eitan, il bambino di 5 anni unico sopravvissuto al crollo.

I fatti - L'incidente lo scorso 23 maggio, la prima domenica 'libera' dopo le restrizioni per la pandemia. Mezzogiorno era passato da pochi minuti quando è precipitata una delle quattro cabine dell'impianto che dal lago Maggiore sale ai 1'500 metri della vetta della montagna, la N.3. A bordo quindici persone: per tredici di loro non c'è stato nulla da fare, mentre due dei tre bambini sono stati trasportati con l'elisoccorso all'ospedale infantile Regina Margherita di Torino. Solo Eitan, che su quella montagna ha perso il fratellino, i genitori e i bisnonni, ce l'ha fatta, ed ora si sta riprendendo grazie alle attenzioni e all'amore di zii e cugini.

In attesa del processo - Domani si inizierà dunque a fissare le prime prove che avranno valore durante il processo. E saranno nominati i consulenti che, per conto dei 14 indagati e della parti offese, lavoreranno con gli esperti nominati dalla procura e dal giudice per le indagini preliminari per far luce sulle cause dell'incidente, sia analizzando l'impianto di risalita, sia la scatola nera e le altre apparecchiature informatiche che potrebbero dare risposte sulle diverse responsabilità.

«Non riesco a dormire» - «Finalmente cominciamo a fare accertamenti sulla fune. È una questione che non mi fa dormire», ha detto Gabriele Tadini, il capo servizio della funivia, al suo legale, Marcello Perillo, che ha chiesto e ottenuto l'incidente probatorio di domani. Arrestato dai carabinieri nella notte tra il 25 e il 26 maggio su disposizione del procuratore Olimpia Bossi e del pubblico ministero (pm) Laura Carrera, è finito ai domiciliari. Fermati anche Luigi Nerini, titolare delle Ferrovie del Mottarone, ed Enrico Perocchio, dipendente Leitner e direttore di esercizio, Tadini è l'unico ad essere ai domiciliari dopo la decisione del giudice delle indagini preliminari (gip) Donatella Banci Buonamici, di scarcerare gli altri due.

Nel corso degli interrogatori, Tadini ha ammesso di aver inserito il ceppo blocca freno, per ovviare ad alcuni problemi tecnici al freno d'emergenza che rischiava di fermare la funivia. «Ma quel cavo non si doveva spezzare, è inconcepibile. Non riesco a darmi pace», ha detto al suo difensore parlando del cavo trainante che si è spezzato quando la cabina stava arrivando in stazione, facendola precipitare all'indietro a folle velocità, fino a schiantarsi contro un pilone e a precipitare. Un incidente che non verrà ripetuto, come chiedeva l'avvocato Perocchio: il gip di Verbania, Elena Ceriotti, ha detto di no alla simulazione. Anche perché per poterla fare si dovrebbe essere a conoscenza di tutti i dettagli, quelli che l'incidente probatorio cercherà di chiarire da domani.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-29 00:09:37 | 91.208.130.86