Immobili
Veicoli

SPAGNAUn'altra notte di scontri a Barcellona

21.02.21 - 08:11
La protesta pacifica per l'arresto di Pablo Hasél è degenerata in saccheggi e atti di vandalismo
keystone-sda.ch / STF (Felipe Dana)
SPAGNA
21.02.21 - 08:11
Un'altra notte di scontri a Barcellona
La protesta pacifica per l'arresto di Pablo Hasél è degenerata in saccheggi e atti di vandalismo

BARCELLONA - Ancora disordini e saccheggi in centro a Barcellona, in una quinta notte di proteste dopo l'arresto del rapper Pablo Hasél. Momenti di tensione si registrano anche in altre città della Spagna, come Tarragona, nel nordest, e Pamplona, al nord.

A Barcellona, circa 6000 persone - secondo la polizia municipale - si sono riunite per manifestare il proprio dissenso rispetto alla decisione dei giudici di condannare Hasél per «apologia di terrorismo» e «vilipendio alla monarchia e alle istituzioni dello Stato».

Come già successo nelle quattro precedenti serate, poco dopo le ore 20.00 piccoli gruppi di dimostranti violenti hanno preso progressivamente il posto dei manifestanti pacifici. Si sono ripetute di nuovo scene di saccheggi ad alcuni negozi, in particolare in Passeig de Gracia, uno dei corsi principali del centro città, dove alcune persone hanno anche cercato di abbattere il portone della Borsa di Barcellona e appiccare un piccolo fuoco, presto spento dai pompieri. Anche il Palau de la Música è stato bersaglio dei manifestanti.

La polizia catalana ha messo in atto oggi un forte dispositivo di sicurezza per cercare di evitare che la situazione degeneri. Si sono viste barricate erette dai dimostranti, moto rovesciate e lancio di oggetti contro gli agenti. 31 le persone arrestate a Barcellona, secondo El Pais, due a Tarragona e una a Lleida. 13 persone sono rimaste ferite o contuse e per due si è reso necessario il ricovero in ospedale.

 

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO