keystone-sda.ch
In Mali è stata liberata una cooperante franco-svizzera.
+2
MALI
09.10.2020 - 08:480

Liberati quattro ostaggi: tra di essi il leader dell'opposizione e una volontaria franco-svizzera

Negli scorsi giorni le autorità maliane avevano rilasciato circa 200 miliziani jihadisti

BAMAKO - Quattro ostaggi, da tempo nelle mani delle milizie jihadiste in Mali, sono stati liberati nelle scorse ore. Si tratta della cooperante (con doppio passaporto francese e svizzero) Sophie Pétronin, di due cittadini italiani (Nicola Chiacchio e il sacerdote Pier Luigi Maccalli, sequestrato in Niger nel 2018) e di Soumaïla Cissé, ex leader dell'opposizione maliana, rapito al termine di un comizio elettorale il 25 marzo scorso.

L'annuncio giunge dopo che il governo ad interim del Mali ha rilasciato centinaia di miliziani jihadisti: secondo alcuni media internazionali sarebbero intorno ai 180, il sito web maliano Maliweb parla di 204 uomini.

La conferma della liberazione degli ostaggi è arrivata giovedì sera.

keystone-sda.ch
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-06 06:13:15 | 91.208.130.87