Cerca e trova immobili

REGNO UNITOJulian Assange è libero

25.06.24 - 06:35
Il fondatore di Wikileaks è stato rilasciato ieri all'aeroporto di Stansted. Ha lasciato il Regno Unito per fare ritorno in Australia
AFP
Fonte red
Julian Assange è libero
Il fondatore di Wikileaks è stato rilasciato ieri all'aeroporto di Stansted. Ha lasciato il Regno Unito per fare ritorno in Australia

LONDRA - Julian Assange è un uomo libero e ha lasciato ieri la prigione di Belmarsh - dove aveva trascorso ben 1901 giorni in detenzione - e il Regno Unito. Al fondatore di Wikileaks è stata concessa la libertà su cauzione dall'Alta corte di Londra ieri pomeriggio. Assange, si legge in un comunicato, «è stato rilasciato all'aeroporto di Stansted» e «si è imbarcato su un volo, lasciando il Regno Unito».

«Questo è il risultato di una campagna globale che ha coinvolto organizzatori dal basso, attivisti per la libertà di stampa, legislatori e leader di tutto lo spettro politico, fino alle Nazioni Unite. E questo ha creato lo spazio per una lunga fase di negoziati con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, che ha portato a un accordo che non è stato ancora formalmente finalizzato».

Come parte dell'accordo con la Giustizia americana, Assange ha accettato di dichiararsi colpevole di un reato riguardante il suo ruolo in quella che è stata una delle più grandi violazioni di materiale classificato statunitense. Il patteggiamento, secondo quanto riporta la Cnn, citando documento depositati presso il tribunale, deve ancora essere approvato dal giudice. Ma l'accordo permetterà a Julian Assange di evitare la reclusione negli Stati Uniti, facendo ritorno in Australia.

Secondo i termini del patteggiamento, nei confronti del fondatore di Wikileaks i pubblici ministeri del Dipartimento di Giustizia chiederanno una condanna di 62 mesi, equivalente al periodo di oltre cinque anni che Assange ha già scontato nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE