Cerca e trova immobili

MAROCCORabat seleziona gli aiuti della Croce Rossa: svizzeri si, tedeschi no

14.09.23 - 12:14
Un team di otto esperti elvetici giungerà presto in Marocco. Un volo dalla Germania è stato invece annullato.
AFP
Fonte ATS ANS
Rabat seleziona gli aiuti della Croce Rossa: svizzeri si, tedeschi no
Un team di otto esperti elvetici giungerà presto in Marocco. Un volo dalla Germania è stato invece annullato.

RABAT - La Croce Rossa Svizzera (CRS) invia una squadra di otto esperti di logistica nelle zone terremotate del Marocco. In un primo tempo la CRS, con il sostegno della Confederazione, fornirà 750'000 franchi per l'aiuto d'urgenza. La CRS ha anche aperto un conto per le donazioni, ha comunicato oggi.

Il team logistico della CRS, inviato in Marocco dalla Federazione internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa come anche dalle società nazionali, si occuperà della ricezione e dello sdoganamento delle forniture di soccorso.

La squadra aiuterà la Mezzaluna Rossa marocchina (MRC) con la logistica, occupandosi degli aerei cargo che atterrano a Casablanca e dello sdoganamento delle merci, viene indicato. Assicureranno il trasporto del materiale di primo soccorso nelle aree colpite e si riforniranno sul mercato locale. Si tratta in particolare di tende, set da cucina, materassi, coperte, taniche e altri beni richiesti dal MRC.

Le autorità marocchine hanno rifiutato diverse offerte di assistenza internazionale e non hanno reagito all'offerta della Svizzera.

Il devastante terremoto che ha ucciso circa 2800 persone ha scosso il Marocco venerdì scorso. L'osservatorio sismico americano USGS ha annunciato una magnitudo di 6,8, mentre gli esperti marocchini hanno stimato una magnitudo di 7. L'epicentro è stato localizzato a circa 70 chilometri a sud-ovest di Marrakech. Molti villaggi delle montagne circostanti sono stati rasi al suolo.

Un volo della Croce Rossa tedesca di aiuti per il Marocco è stato invece annullato con breve preavviso. «Per ragioni che sfuggono al nostro controllo e a quello dei nostri partner della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, sono state annunciate a breve termine nuove norme e regolamenti che rendono impossibile il decollo dell'aereo oggi», ha annunciato la Croce Rossa tedesca, come riporta Zeit.

Si tratta di sviluppi per cui l'organizzazione è «profondamente dispiaciuta», perché le persone del luogo hanno urgentemente bisogno di supporto. La Croce Rossa sta facendo il possibile per far partire al più presto gli aiuti. L'aereo doveva decollare dall'aeroporto di Lipsia/Halle con un totale di 36,6 tonnellate di materiale di soccorso, tra cui più di 3000 tappetini isolanti e 550 tende familiari.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

tulliusdetritus 9 mesi fa su tio
Hanno capito che i Tedeschi per aiutarli li manderebbero a combattere in prima linea dal Komikiev

Pocahontas 9 mesi fa su tio
Svizzera sì! Chissà perché? Quanti ne verranno qui dopo...??

leopold 9 mesi fa su tio
Risposta a Pocahontas
speriamo tutti a casa tua!

Ulk 9 mesi fa su tio
Avranno paura che insieme alle tende ci siano insieme i rimpatri
NOTIZIE PIÙ LETTE