STATI UNITILa nuova moda delle vacanze: basta tour frenetici, l'obiettivo è... dormire

30.11.22 - 06:30
Il nuovo trend Usa è lo sleep tourism, mini villeggiature interamente dedicate al riposo
Park Hyatt
La nuova moda delle vacanze: basta tour frenetici, l'obiettivo è... dormire
Il nuovo trend Usa è lo sleep tourism, mini villeggiature interamente dedicate al riposo

NEW YORK - Dimenticate le vacanze zeppe di posti da vedere e visitare. Il nuovo trend è lo sleep tourism, ovvero mini villeggiature interamente dedicate al riposo ma anche a migliorare il modo di dormire. Sono sempre più numerosi gli americani che scelgono di concedersi qualche giorno liberi dagli impegni familiari e di lavoro, esclusivamente per affinare le proprie abitudini legate al sonno.

Una tendenza che per gli esperti è strettamente legata alla pandemia e al suo impatto sulle consuetudini e le pratiche quotidiane. Il turismo del sonno, dunque, è sempre più popolare nei resort di tutto il mondo. Stati Uniti compresi. In Usa a fare da apripista è il noto Park Hyatt New York, un hotel a cinque stelle nel cuore di Manhattan a due passi dal Central Park.

L’albergo di lusso ha lanciato la Restorative Sleep Suite in collaborazione con Bryte, un’azienda che produce materassi di alta tecnologia. L’alloggio, disponibile a partire da 1445 dollari a notte, è stato definito un rifugio per il sonno rigenerativo. Il costo elevato include la possibilità di riposare su un letto ultra tecnologico che si regola dinamicamente per alleviare i punti di pressione e controllare il clima durante le varie fasi del sonno.

C’è addirittura la possibilità di memorizzare le preferenze per poi accedere al profilo personale ogni volta che si decide di ritornare. La Restorative Sleep Suite punta a creare l’ambiente perfetto per il sonno anche con l’utilizzo di una miscela oli essenziali che concilia il sonno, maschere per dormire e una collezione di libri a tema. «Siamo entusiasti di collaborare con Bryte e di offrire ai nostri ospiti un'esperienza di sonno davvero personalizzata e ristoratrice», ha dichiarato Laurent Ebzant, direttore generale del Park Hyatt New York, in un comunicato.

«Poiché la pandemia ha avuto un impatto sulla salute del sonno di molte persone, siamo orgogliosi di poter offrire uno spazio rilassante che non solo aiuta gli ospiti a migliorare il loro sonno, ma lavora per migliorare la loro salute e il loro benessere generale». Insomma per chi ha sonno e mezzi, il posto perfetto per un weekend immersi nel silenzio.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE