Immobili
Veicoli

BIELORUSSIAMaria Kolesnikova condannata a 11 anni di carcere, Maxim Znak a 10

06.09.21 - 11:50
La leader Tsikhanouskaya promette battaglia: «Li libereremo molto prima»
Keystone
BIELORUSSIA
06.09.21 - 11:50
Maria Kolesnikova condannata a 11 anni di carcere, Maxim Znak a 10
La leader Tsikhanouskaya promette battaglia: «Li libereremo molto prima»
I due erano al centro delle vicende di rapimento, avvenute nel settembre del 2020

MINSK - L'oppositrice bielorussa Maria Kolesnikova, una delle figure di spicco delle mastodontiche proteste del 2020, è stata condannata lunedì a 11 anni di prigione.

Lo ha reso noto il servizio stampa dell'oppositore Viktor Barbaryko, che ha annunciato che anche Maxim Znak è stato condannato, a dieci anni di carcere. I due erano sotto processo per aver «complottato per prendere il potere» e per aver «minacciato la sicurezza nazionale».

Entrambi gli oppositori, lo ricordiamo, erano stati al centro di un presunto rapimento nel settembre del 2020. La Kolesnikova era sparita il sette settembre, con il portale Tut.by che aveva riferito di un testimone che l'aveva vista «caricata a bordo di un minibus», per poi venir arrestata alla frontiera con l'Ucraina perché «voleva fuggire illegalmente dal Paese». Successivamente, la donna ha spiegato di aver strappato il proprio passaporto per non poter essere portata all'estero.

L'attivista Maxim Znak è stato vittima di un destino simile il nove settembre, quando sarebbe stato portato via da uomini mascherati.

«Maria e Maksim sono eroi per i bielorussi. Il regime vuole vederli schiacciati ed esausti. Ma guardate - sorridono e ballano anche dopo la condanna» ha commentato la leader dell'opposizione bielorussa Sviatlana Tsikhanouskaya, su Twitter. «Sanno che li libereremo molto prima di questi 11 anni».

Due condanne che mostrano la stretta, sempre rigida, nei confronti dell'opposizione al regime di Alexander Lukashenko.

CORRELATI
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO