ItaliaRaccolta fondi Torre dei Moro autopromossa condivisa anche da Mahmood sui social

02.09.21 - 17:16
Il cantante: «Per molti dei miei vicini sarà più dura ricominciare»
Bang ShowBiz
Raccolta fondi Torre dei Moro autopromossa condivisa anche da Mahmood sui social
Il cantante: «Per molti dei miei vicini sarà più dura ricominciare»

MILANO - «Non tutti possono ricostruire una vita in pochi giorni e riavere ciò che avevano prima». Così Mahmood ha scritto ieri in una Storia di Instagram. L'inquilino più famoso della Torre dei Moro, andata a fuoco lo scorso 29 agosto, ha condiviso una raccolta fondi in aiuto alle famiglie che nell'incendio hanno perso tutto. «Oggi finalmente potremo constatare cosa rimane dei nostri effetti personali. Per molti dei miei vicini sarà più dura ricominciare».

Il cantante aveva ringraziato negli scorsi giorni anche i vigili del fuoco per il lavoro svolto e comunicato sui social di stare bene: «La vita è bella». Ora cerca di aiutare come può le 70 famiglie residenti nell'immobile di Via Antonini condividendo una raccolta fondi autopromossa dagli inquilini coinvolti.

Non una fondazione quindi, ma gli abitanti stessi ne sono promotori. Un fatto che lascia dubbi. Come scrive la giornalista italiana Selvaggia Lucarelli su Twitter: «Si può sapere se i fondi sono destinati a tutti i condomini? A cosa sono destinati nello specifico? Chi li gestisce e come/dove vengono rendicontate le spese? Le raccolte fondi sono una cosa seria». L'Assessore all'Urbanistica Pierfrancesco Maran ha twittato in risposta che «li useranno per le tante spese che hanno comprensibilmente in questa fase. Mi han detto che lo hanno aperto loro in sostituzione di altre raccolte partite spontaneamente da altre parti».

NOTIZIE PIÙ LETTE