Keystone
ITALIA
02.07.2021 - 09:130

Quarto di finale dell'Euro: ritirati i biglietti dei tifosi britannici

Chi è residente oltre Manica ha avuto due opzioni: cedere il biglietto a chi vive in Italia, o ricevere un rimborso

La decisione, richiesta dalle autorità italiane, è stata applicata dalla UEFA

ROMA - I tifosi dell'Inghilterra residenti nel Regno Unito, che si erano aggiudicati dei biglietti per il quarto di finale di Euro 2020 previsto domani tra l'Ucraina e la stessa Inghilterra, hanno visto i loro biglietti svanire nel nulla.

Infatti, su richiesta del Governo italiano, i biglietti venduti ai tifosi britannici sono stati revocati dalla UEFA, rimborsati, e rimessi in vendita.

Questo per via del timore che i tifosi già armati di ticket potessero lo stesso viaggiare in Italia, nonostante gli inviti delle autorità e le minacce di controlli, ignorando il periodo di quarantena Covid di cinque giorni.

Ai tifosi che avevano acquistato i biglietti per la partita è stato dato un ultimatum: trasferire i biglietti ad amici o conoscenti che vivono in Italia, entro le 21 di ieri sera. Chi l'ha fatto, bene, chi non l'ha fatto, invece, ha visto il proprio biglietto ritirato, rimborsato, e rimesso in vendita.

La misura è stata fortemente richiesta da parte delle autorità italiane, preoccupate e in massima allerta per la minaccia della variante Delta, che dilaga nel Regno Unito. Ci saranno, di conseguenza, controlli a tappeto, con una vigilanza altissima e una rigida inflessibilità nei confronti di chi sgarra. All’aeroporto di Fiumicino, ad esempio, i controlli sono già iniziati.

Continuano intanto anche le polemiche sulla finale del torneo, prevista ancora a Wembley (stadio di Londra), ma con un'aumentata capacità di accogliere spettatori. Una decisione definita dal Ministro degli interni tedesco come «assolutamente irresponsabile». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 2 mesi fa su tio
Siamo ancora al punto di partenza ? E l' UEFA permette di giocare semifinali e finale in una Nazione dove c'è un'altra impennata di ammalati con tanto di morti ? Vabbè i soldi e gli sponsor, ma la vita non vale nulla ? Certo che se come esperto nel cominato c'è quello che c'era prima da noi e al termine del mandato si è buttato vestito nelle acque dell'Aaar, siamo posto ;-(
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-17 10:05:31 | 91.208.130.86