Immobili
Veicoli

GIAPPONEImpediva ai colleghi di fare la pennichella (nonostante fosse consentito)

22.07.20 - 15:55
Sotto accusa un impiegato dell'ufficio municipale di Akashi
Depositphotos (ersler)
Fonte Ats Ans
Impediva ai colleghi di fare la pennichella (nonostante fosse consentito)
Sotto accusa un impiegato dell'ufficio municipale di Akashi

TOKYO - Impediva ai suoi colleghi di riposare durante le pause dal lavoro installando molteplici sveglie nella stanza adibita al personale, a diversi orari del giorno.

È l'accusa rivolta a un impiegato dell'ufficio municipale di Akashi, una cittadina giapponese a sud di Kyoto.

Il dipendente 40enne, racconta il giornale Mainichi Shimbun, era il responsabile della divisione di sicurezza notturna e sistemava periodicamente gli allarmi dentro il proprio armadietto, anche a distanza di ore, rendendo impossibile la loro individuazione durante i turni di riposo.

Sebbene agli impiegati fosse consentito di riposare negli intervalli del proprio turno di lavoro, in sua difesa il dipendente stacanovista ha spiegato che riteneva giusto che i suoi colleghi lavorassero più a lungo possibile senza la necessità di dormire.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO