Cerca e trova immobili
Vacanze in Romagna? Ecco come si organizzano le spiagge

ITALIAVacanze in Romagna? Ecco come si organizzano le spiagge

16.06.20 - 09:30
«Pian piano le prenotazioni aumentano, anche da parte degli stranieri. C'è voglia di mare»
Grandi Spiagge San Mauro Mare
Vacanze in Romagna? Ecco come si organizzano le spiagge
«Pian piano le prenotazioni aumentano, anche da parte degli stranieri. C'è voglia di mare»

SAN MAURO MARE - Nel 2020 il turismo registrerà uno dei peggiori cali della sua storia a causa del fermo degli spostamenti dovuti all'emergenza del coronavirus. Pian piano gli allentamenti stanno coinvolgendo tutta l'Europa, e il turismo, anche se a rilento, tenta di ripartire. 

Quest'estate c'è chi ha deciso di trascorrere le proprie vacanze in Svizzera, e chi invece si è fiondato all'estero appena la Confederazione ha dato il via libera. Meta scelta da molti rimane l'Italia, che ha aperto le proprie porte dal tre giugno. 

Ma come sarà l'estate 2020 per coloro che intendono visitare il mare? Bisognerà indossare sempre la mascherina? Sarà possibile passeggiare sul bagnasciuga? Al momento queste disposizioni vengono rilasciate dalle singole Regioni, e pertanto possono variare da una spiaggia all'altra. 

«Nelle spiagge dell'Emilia Romagna, se si mantiene il distanziamento di almeno un metro, non c'è l'obbligo di indossare la mascherina» racconta Alessandro Nicoletti, presidente delle Grandi Spiagge di San Mauro Mare, paese della Riviera Romagnola. «Tuttavia se si entra in un bar, o in un luogo in cui c'è assembramento è necessaria la mascherina». 

Come spiaggia, come vi siete organizzati? 
«Ad ogni ingresso c'è il disinfettante per le mani, così come fuori dai bagni. All'interno delle toilettes e degli spogliatoi ci sono degli spruzzini per igienizzare. Per quanto riguarda invece le sdraio, vengono sanificati ad ogni cambio cliente. Inoltre la distanza tra gli ombrelloni è stata aumentata di molto rispetto agli altri anni».

Il bagno si può fare come sempre? 
«Sì certo, non ci sono altre prescrizioni. Basta mantenere le distanze, il mare è grande». 

La Riviera Romagnola è famosa anche per l'animazione sulle spiagge. Quest'anno ci sarà? 
«Nelle nostre spiagge ci sarà, tuttavia in maniera ridotta rispettando tutte le disposizioni. Si faranno tutte quelle attività che non prevedono assembramenti. Nessun problema per gli sportivi che già da adesso possono praticare pallavolo, e persino le bocce (uno contro uno)».

Com'è l'atmosfera in spiaggia?  
«Si vive quasi normalmente, è un pochino più tranquilla, più rilassata, anche grazie al maggior distanziamento tra gli ombrelloni. Ma tutti rispettano le distanze e gli altri ospiti. Inveve di baciarsi e abbracciarsi come prima quando ci si rincontra dopo un anno, ognuno è attento ad evitare il contatto fisico. Poi le acque sono bellissime, perché il lockdown ha fatto bene anche al mare».

L'affluenza? Si vede già qualche turista? 
«Gli italiani sono arrivati da subito, da quando abbiamo aperto il 18 maggio. Abbiamo cominciato con il turismo proveniente dall'Emilia Romagna, e dopo il 3 giugno sono arrivati anche dalle altre Regioni. È già arrivato qualche svizzero e qualche tedesco settimana scorsa, e non ce l'aspettavamo. Il grosso calo l'abbiamo avuto a maggio, mentre ora vediamo pian piano che le prenotazioni cominciano ad arrivare, anche quelle degli stranieri, soprattutto per il mese di luglio». 
 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE