Cerca e trova immobili

JAZZASCONAGospel e grandi orchestre: la ciliegina sulla torta

29.06.24 - 08:00
La jam session alla Cambüsa chiuderà l'edizione 2024
GIOELE POZZI
Fonte JazzAscona
Gospel e grandi orchestre: la ciliegina sulla torta
La jam session alla Cambüsa chiuderà l'edizione 2024

ASCONA - Per il suo gran finale di sabato 29 giugno, JazzAscona cala il settebello in una giornata densa di concerti ed emozioni che si concluderà solo a notte fonda con la immancabile jam session alla Cambüsa.

Il tradizionale concerto gospel di San Pietro e Paolo sarà il primo momento forte della giornata. Il concerto vedrà la partecipazione di un coro di 30 elementi, il Castagnole Community Choir con Alberto Marsico all’organo Hammond e Tiziana Cappellino al piano (Chiesa Papio, 17:00). Educational Partner del festival, la Scuola di Musica Moderna SMUM, festeggerà il suo 30esimo anniversario con il concerto di un quintetto composto da docenti, in cui troviamo fra gli altri il chitarrista Giorgio Meuwly (di cui sentiremo delle composizioni originali) e il sassofonista Gabriele Comeglio (Take Eat Easy, 18:30 - 20:00).

Entrando nel vivo, la serata proporrà in successione: allo Stage New Orleans (20:00 - 21:30) il secondo, atteso concerto della Swiss Armed Forces Big Band feat. Wayne Bergeron (il cachet dell’orchestra sarà devoluto a favore del programma Groovin’ Up, che JazzAscona dedica ai giovani), poi Eliza Sonnenschein & The Sunshine Avenue Band, una delle band di New Orleans favorite dal pubblico (Stage Elvezia, 21:00 - 22:00), il potente funk-soul di Tom McGuire & The Brassholes (Stage Chiesa, 22:00 - 23:30) e, dalle 22.30 allo Stage New Orleans la New Orleans Jazz Orchestra cui sarà conferito l’Ascona Jazz Award 2024 per il grande contributo dato allo sviluppo del festival e alla realizzazione del gemellaggio ufficiale fra New Orleans e Ascona.

Last but not least e prima della jam finale, si ballerà allo Stage Elvezia (dalle 23:30 all’una di notte) con the Elevations, la spettacolare formazione di Neil Sugarman, sassofonista, fondatore della Dapton Records e nome di primo piano legato al revival del Soul negli ultimi vent’anni.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE